Squalifica record per un calciatore: 50 anni!

Pubblicato il autore: Maurizio de Strobel Segui

squalifica record

Quella inflitta a Ricardo Ferreira, calciatore del Portogallo Futebol Club, è una squalifica record, che difficilmente sarà battuta negli anni a venire: 50 anni! E cosa mai avrà fatto di così grave, il buon Ricardo? Beh, in effetti non si è comportato benissimo: dapprima ha insultato l’arbitro (e vabbè, cose che capitano…), poi gli ha scagliato addosso un pallone e dell’acqua. E il bello è che Ricardo la partita non l’ha neppure giocata! Si trattava di un torneo amatoriale giocato in Svizzera e Ricardo era in panchina. Una volta terminata la partita, Ricardo ha avvicinato l’arbitro e ha commesso il fattaccio. Quali le motivazioni per questa squalifica record? Le ha spiegate Robert Breiter, avvocato della federazione locale: “Non vogliamo calciatori che si comportano in questo modo, ma sfortunatamente ci capitano questi casi una volta all’anno”. Purtroppo per Ferreira va aggiunto un altro particolare: è recidivo. Già una volta, in passato, venne pesantemente squalificato (in quel caso “soltanto” per 45 giornate, non anni), sempre per aver insultato un arbitro e alcuni avversari. Ferreira ha 28 anni, pertanto potrà tornare a calcare i campi da gioco quando ne avrà 78 e la sua squalifica record sarà stata scontata. Magari ci andrà con i nipotini al seguito.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Bologna, a lavoro per Arnautovic: addio alla Cina, vicino ai rossoblù