Tra la crisi del Liverpool e la risalita dell’Arsenal è sempre più la Premier League del Chelsea!

Pubblicato il autore: Daniele Scalese Segui

alexis-sanchez_3019021b

 

Altro grande sabato di una Premier League sempre più targata Chelsea, ancora una volta vittorioso e saldamente in vetta alla classifica. Ma andiamo con ordine, col decimo turno aperto dall’1-0 del Newcastle ai danni di quel che resta di un Liverpool alla quarta sconfitta del suo campionato: a decidere un match abbastanza confuso ci pensa Ayoze, al secondo goal consecutivo dopo quello, sempre da tre punti, segnato al White Hart Lane. Impalpabile, ancora una volta, Balotelli, sempre più un caso e ancora a secco in una Premier League che vede i suoi Reds fermi a 14 punti, uno in più del Newcastle.

Arriviamo al ricco programma delle 16. Occhi puntati su Stamford Bridge, dove il Chelsea fatica più del previsto nel derby contro il QPR. Blues in vantaggio grazie ad un gran goal di Oscar ma raggiunti da un tacco di Charlie Austin. L’episodio chiave arriva al 74esimo, quando Vargas, ex Napoli, stende in area Hazard: penalty realizzato dallo stesso belga (che dal dischetto non ha mai sbagliato in carriera) e 2-1 per un Chelsea che vola a 26 punti in classifica ed a +4 sul Southampton. I Saints, comunque, rispondono con un’altra vittoria, questa volta in casa dell’Hull City: l’1-0 è firmato Wanyama e protetto dai guantoni di Forster, i meno violati della Premier.

Leggi anche:  Lazio, Inzaghi in conferenza: "Squadra tosta, ma pensiamo a vincere"

Torniamo a Londra, all’Emirates Stadium, dove l’Arsenal si sbarazza del Burnely con più difficoltà di quello che lascia intendere il 3-0 finale: gara sbloccata da Sanchez a 20 minuti dalla fine e chiusa da Chambers e dal secondo sigillo personale di un Nino Maravilla in forma smagliante. Finisce con uno 0-0 deludente il match tra Everton e Swansea, a conferma che le squadre di Liverpool non vivono un gran momento, mentre il WBA si prende i tre punti in casa del Leicester, condannato da un autogoal del Cuchu Cambiasso. Chiude il sabato la rimonta del West Ham a Stoke: padroni di casa avanti con Moses e Diuof ma ripresi dalle giocate di Valencia e Downing, che consentono agli Hammers di raggiungere il terzo posto in classifica al fianco di Arsenal e City (atteso domani alla prova United).

Leggi anche:  Calcio, ecco le maglie 2020/21 più costose in Europa

 

  •   
  •  
  •  
  •