Risultato Roma Sassuolo: doppiette di Ljajic e Zaza, i capitolini non vanno oltre il pari. Cronaca e tabellino

Pubblicato il autore: Simone Meloni Segui

Croroma sassuolo zaza

Il Sassuolo accarezza per oltre 90′ il sogno di sbancare l’Olimpico ma viene raggiunto al 93′ da un gol di Ljajic. Partita non bella sotto il profilo tecnico ma ricca di emozioni e sussulti. Dopo il pari della Juventus a Firenze i romani erano chiamati a centrare la vittoria ma, come gli capita spesso, falliscono l’appuntamento con i tre punti e restano a 3 lunghezza dai bianconeri.

Avvio di gara favorevole alla Roma che pressa alto sfiorando il vantaggio al 1′ con Strootman, l’olandese sfrutta una sponda aerea sugli sviluppi di un corner e con la testa colpisce a botta sicura da pochi passi trovando però un difensore neroverde. Gli ospiti però, come ampiamente dimostrato durante il torneo, sono squadra quadrata e ben organizzata così non si impressionano di fronte al più quotato avversario, giocando anzi a viso aperto nella metà campo di casa. I capitolini operano principalmente sulla fascia di sinistra con Cholevas e Iturbe che si ritrovano a duettare per scardinare il fortino emiliano e rifornire il reparto offensivo, operazione tutt’altro che semplice visto l’ordine con cui la retroguardia del Sassuolo si schiera. Al 15′ arriva il rocambolesco vantaggio ospite, Mapou effettua un retro passaggio per De Sanctis, l’ex portiere del Napoli trattiene troppo la sfera tra i piedi e, pressato da Zaza, rinvia sui piedi dell’ex attaccante dell’Ascoli con il pallone che finisce in rete. E non è finita qua perchè 3′ più tardi Zaza, ben imbeccato dalle retrovie, si presenta tutto solo davanti a De Sanctis battendolo agevolmente con il collo del piede. La squadra di Garcia tenta di reagire immediatamente con Ljaic, il serbo si incunea dalla sinistra e lascia partire una staffilata che Consigli respinge con i pugni, successivamente è Cholevas a sfiorare il gol con un sinistro da posizione defilata che sbatte sulla traversa tornando in gioco. Il pubblico comincia a spazientirsi nei confronti della sterilità offensiva dei giallorossi, in particolar modo verso che Destro che al 31′ si divora letteralmente un gol a pochi passi da Consigli, il suo colpo di testa finisce al lato. La Roma spinge sull’acceleratore e cinge d’assedio gli avversari ma l’imprecisione dei propri giocatori non riesce a riaprire la contesa con la difesa ospite che controlla affannosamente, è anzi il Sassuolo a sfiorare il terzo gol al 40′ con un traversone teso dalla destra che viene sventato all’ultimo secondo da Cholevas prima di giungere tra i piedi degli attaccanti avversari.

Leggi anche:  Panchina Inter: Antonio Conte sempre più in bilico, Marotta come traghettatore pensa ad un ex nerazzurro

La partita ricomincia laddove si era chiusa, con la Roma a spingere e il Sassuolo ad agire di rimessa. Al 2′ è Ljaic a provare un tiro al volo dal limite dell’area, ma la sfera muore nel campo per destinazione. Al 5′ episodio chiave della partita con Berardi che ruba la sfera a un rallentato De Rossi, il numero 16 romanista rincorre l’attaccante e lo atterra, secondo giallo per lui ed espulsione. E’ una boccata d’ossigeno fondamentale per il Sassuolo che al 12′ sfiora nuovamente il terzo gol con Berardi che, ben imbeccato da Zaza, lascia partire un mancino rasoterra su cui De Sanctis smanaccia al lato. La partita è brutta ma a riaccenderla ci pensa Vrsaljko che al 76′ colpisce con la mano un tiro di Gervinho regalando di fatto il penalty ai giallorossi, dal dischetto va Ljaic che spiazza Consigli rimettendo in gioco i suoi. Il gol come prevedibile riaccende il match con i padroni di casa che rompono gli indugi riversandosi senza più remore nell’area ospite, all’89’ Nainggolan si avventa su un pallone che vaga al limite dell’area e scaglia un destro troppo alto. Tuttavia il pareggio arriva quando nessuno lo aspetta più , è il 93′ e Ljajc, servito perfettamente da Florenzi insacca a porta praticamente vuota. E’ la rete che blocca il risultato sul 2-2, pareggio che desta comunque insoddisfazione nell’ambiente romanista conscio di aver gettato alle ortiche l’ennesima occasione per accorciare sulla Juventus. Martedì contro il Manchester City ci sarà bisogno di una prestazione totalmente differente.

Leggi anche:  Serie A, Sassuolo Inter dove vederla in tv e streaming

ROMA-SASSUOLO 2-2

MARCATORI 15′, 18′ Zaza (S), 76′ rig., 93′ Ljaic (R)

ROMA (4-3-3)  De Sanctis, Florenzi, Manolas, Mapou, Cholevas, Pjanic (71′ Keita), De Rossi, Strootman (54′ Strootman), Iturbe (54′ Iturbe), Destro, Ljaic PANCHINA Skorupski, Somma, Astori, Emanuelson, Cole, Maicon, Nainggolan, Totti, Borriello, Gervinho, Sanabria ALLENATORE Garcia

SASSUOLO Consigli, Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso, Taider, Missiroli, Brighi (80′ Biondini), Berardi (80′ Floro Flores), Zaza (83′ Floccari), Sansone PANCHINA Pomini, Polito, Longhi, Antei, Chibsah, Ariaudo, Pavoletti, Gazzola, Terranova, Floccari ALLENATORE Di Francesco

AMMONITI Pjanic, Nainggolan, De Rossi (R), Peluso, Berardi (S) ESPULSI 50′ De Rossi (R) per doppia ammonizione e Vrsaljko al 93′ per gioco scorretto

ARBITRO Irrati di Pistoia Assistenti Passeri e Stalloni Quarto uomo Fiorito Arbitri addizionali Peruzzo e Barracani

 

  •   
  •  
  •  
  •