Balotelli nella bufera per frasi razziste, si difende così su twitter

Pubblicato il autore: Maurizio Pezzuco Segui

balotelli

Balotelli sui social ed è polemica assicurata: questa volta a finire nel ciclone della critica è un post su Instragram giudicato razzista che sta indignando l’Inghilterra. “Mi scuso se ho offeso qualcuno. il post è stato concepito per essere anti-razzista con umorismo. Ora capisco che fuori dal contesto può avere l’effetto opposto. Non tutti i messicani hanno i baffi, non tutte le persone di colore saltano in alto e non tutti gli ebrei amano i soldi. Ho usato un cartone animato fatto da qualcuno perché aveva Super Mario e ho pensato che fosse divertente e non offensivo. Mi dispiace”. Così dal suo profilo twitter, questa mattina, Mario Balotelli prova a spegnere l’ennesima bufera  innescata da una sua uscita social. L’attaccante del Liverpool, infatti, ha pubblicato ieri sera un’immagine del famoso personaggio dei videogiochi Super Mario accompagnata dalla frase “salta come un nero e afferra soldi come un ebreo”.  L’immagine conteneva anche le frasi: “Non essere razzista. Fai come come Mario. E’ un idraulico italiano, creato da giapponesi, che parla inglese e sembra un messicano”. Balotelli ha  rimosso il post su Instragram  e si è immediatamente difeso su Twitter: “Mia madre è ebrea, qundi fatela tutti finita”. Ma la Federazione inglese, molto rigida sulla questione vuole approfondire la faccenda e pare intenzionata ad aprire un’inchiesta dopo il “precedente social” che coinvolse Rio Ferdinand e Ashley Cole nel 2012. L’ex di Inter, Manchester City e Milan rischia quindi una grossa multa e in casi estremi anche una squalifica dalla Football Assosiation. Per questo, il numero 45 del Liverpool questa mattina ha postato su twitter il messaggio chiarificatore, scusandosi per aver, senza volerlo, offeso qualcuno.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Milan, tutti pazzi per Hauge: "Qui sono felice"