Buon compleanno, Alex Ferguson

Pubblicato il autore: Enrico Muntoni Segui

Buon compleanno, maestro Ferguson. Classe 41′ l’ex giocatore a allenatore di calcio compie oggi 73 anni. E’ considerato da molti considerato uno dei migliori allenatori della storia di questo sport. Le sue vittorie in 27 anni al Manchester United sono state determinanti per renderlo popolare in tutto il mondo. Prima di sedersi in panchina come allenatore ha intrapreso la carriera agonistica principalmente in Scozia.  Ma ora ripercorriamo la sua carriera da allenatore nel dettaglio.

Nel luglio 1974 inizia la sua carriera di allenatore con l’East Stringshire. Viene quindi ingaggiato dalla squadra del Saint Mirren. L’anno successivo la squadra ottiene la salvezza, ma viene comunque esonerato. Trovato subito un ingaggio con l’Aberdeen, inizia presto un ciclo vittorioso. Nel 1980 vince il campionato superando il Celtic di un punto. Nel 1982 l’Aberdeen conquista la Coppa di Scozia battendo in finale i Rangers per 4-1. L’anno successivo centra un treble, vincendo la Coppa di Scozia, la Coppa delle Coppe 1982-1983(battendo 2-1 il Real Madrid) e la Supercoppa Europea battendo l’Amburgo. Nel 1984 centra il double campionato-coppa nazionale, l’anno successivo l’ultimo titolo scozzese. Contemporaneamente all’incarico di manager dell’Aberdeen accetta anche quello di commisario tecnico della Nazionale scozzese, che ricopre dal 16 ottobre 1985 al 13 giugno 1986. Partecipa quindi ai Mondiali 1986, con la Scozia che viene eliminata al primo turno. Il 6 novembre 1986 è ingaggiato dal Manchester United (al 2012 risulta essere secondo per anni di permanenza sulla stessa panchina con 26 anni, come David Calderhead che allenò il Chelsea dal 1907 al 1993 e preceduto da Guy Roux che allenò per 44 anni consecutivi l’ Auxerre). In patria intanto Ferguson vince gli ultimi trofei con l’Aberdeen: Coppa di Scozia e Coppa di Lega.                    Il primo trofeo arriva dopo tre anni e mezzo, con la Coppa d’Inghilterra 1990 vinta a maggio (1-0 al Crystal Palace nella ripetizione della finale). Da allora apre un ciclo di 38 trofei, a livello nazionale ed internazionale, arrivando alla conquista di un treble nella stagione 1998-1999 con il suo United che vincerà il titolo nazionale davanti all’ Arsenal con quest’ultimi che poi verranno sconfitti anche in semifinale di FA Cup dove fu celebre un grandissimo gol di Ryan Giggs. In Champions League dopo aver passato il turno nel girone che comprendeva anche FC Barcellona e Bayer Monaco i Red Devils prima sconfiggeranno l’Internazionale ai quarti di finale e successivamente la Juventus in semifinale. Incredibile sarà la finale sempre col Bayern con gli inglesi fino al 90′ sotto di una rete ma in due minuti riusciranno a ribaltare il risultato con gol di Teddy Sheringham e Ole Gunnar Solkjaer.

Contemporaneamente all’incarico di manager dell’Aberdeen accetta anche quello di commissario tecnico della Nazionale scozzese, che ricopre dal 16 ottobre 1985 al 13 giugno 1986. Partecipa quindi ai Mondiali 1986, con la Scozia che viene eliminata al primo turno. Il 6 novembre 1986 è ingaggiato dal Machester United (al 2012 risulta essere secondo per anni di permanenza sulla stessa panchina con 26 anni, come David Calderhead che allenò il Chelsea dal 1907 al 1933 e preceduto da Guy Roux che allenò per 44 anni consecutivi l’Auxerre). In patria intanto Ferguson vince gli ultimi trofei con l’Aberdeen: Coppa di Scozia e Coppa di Lega.                                                                           Il primo trofeo arriva dopo tre anni e mezzo, con la Coppa d’Inghilterra 1990 vinta a maggio (1-0 al Crystal Palace nella ripetizione della finale). Da allora apre un ciclo di 38 trofei, a livello nazionale ed internazionale, arrivando alla conquista di un treble nella stagione 1998-1999 con il suo United che vincerà il titolo nazionale davanti all’Arsenal con quest’ultimi che poi verranno sconfitti anche in semifinale di FA Cup dove fu celebre un grandissimo gol di Ryan Giggs. In Champions League dopo aver passato il turno nel girone che comprendeva anche FC Barcellona e Bayer Monaco i Red Devils prima sconfiggeranno l’Internazionale ai quarti di finale e successivamente la Juventus in semifinale. Incredibile sarà la finale sempre col Bayern con gli inglesi fino al 90′ sotto di una rete ma in due minuti riusciranno a ribaltare il risultato.

  •   
  •  
  •  
  •