Casertana: espulso, Antonazzo dona parte di stipendio in beneficenza

Pubblicato il autore: Bartolomeo Ruggiero Segui

antonazzo beneficenza espulso

Protagonista del bel gesto è il difensore della Casertana, Angelo Antonazzo. L’arbitro lo aveva espulso nel corso della partita di Lega Pro persa in casa contro il Foggia sabato scorso. E oltre al rosso, sono arrivate pure due giornate di squalifica. Il 33enne calciatore originario di Taranto non ci ha pensato troppo e ha deciso che era il caso di fare uno speciale “mea culpa”, donando parte del suo stipendio all’Ospedale di Caserta.

“A notevole distanza dall’arbitro – ha spiegato Antonazzo in conferenza stampa – ho imprecato contestando i troppi falli fischiati contro di noi. Mi spiace per l’espulsione, anche se secondo me ingiusta. Così ho pensato, d’accordo con la società della Casertana, di devolvere due settimane del mio stipendio in beneficenza, al reparto di pediatria dell’ospedale di Caserta. Volevo che un provvedimento poco giusto nei miei confronti si trasformasse in qualcosa di giusto verso chi ha più bisogno”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: