Castan operato, cavernoma rimosso. Incerti i tempi di recupero

Pubblicato il autore: Dario D'Auriente Segui

Il cavernoma è stato rimosso. Con queste parole la Roma ha salutato l’esito positivo dell’intervento chirurgico a cui è stato sottoposto nella giornata di ieri Leandro Castan. L’operazione, programmata da circa un mese, è durata tre ore e mezza, ma ha avuto l’esito sperato: rimozione totale del cavernoma e risveglio immediato del calciatore brasiliano, che sin da subito ha respirato regolarmente. Non ancora noti i tempi di recupero del centrale di Garcia, ma intanto l’ostacolo più grande è stato superato.

Castan è assente dai campi di gioco dallo scorso 13 settembre, durante la sfida con l’Empoli. Uscito dal terreno di gioco alla fine del primo tempo tra vertigini, nausee e dolori all’orecchio, il brasiliano è stato impossibilitato a tornare a causa del problema successivamente evidenziato dalle analisi a cui è stato sottoposto. Nella nota della società capitolina si legge: “è stato sottoposto ad intervento neochirurgico, dal Professore Giulio Maira, per la rimozione di un cavernoma del peduncolo cerebellare medio di sinistra che aveva sanguinato. L’intervento chirurgico, iniziato alle 8.30, è terminato alle ore 12. Il cavernoma, alla profondità di 3 cm, è stato rimosso completamente come confermato da un esame RM effettuato subito dopo l’intervento“.

Castan, per ora è ancora in terapia intensiva, in attesa che la prognosi venga sciolta con esito positivo. Da quesl momento in poi il difensore brasiliano potrà tornare pian piano a riprendere l’attività agonistica. Gli auguri sono arrivati un po’ da tutti i protagonisti del mondo del calcio, nella speranza di vedere presto Castan di nuovo fra i titolari della squadra giallorossa. “Ti aspettiamo presto” il tweet della società. A cui si sono uniti tutti i compagni di squadra.

  •   
  •  
  •  
  •