Dichiarazioni Inter Lazio, Mancini: “Primo tempo deludente ma bella ripresa. Cerci è un obiettivo”

Pubblicato il autore: Gerardo Fiorillo Segui

 

Mancini,Inter

Roberto Mancini vede il bicchiere mezzo pieno dopo il 2-2 di San Siro con la Lazio. L’Inter ha rischiato un nuovo capitombolo interno anche per una questione di modulo, poi ha reagito e ha ottenuto un pari in rimonta, ma la classifica resta deficitaria. “Penso che la soluzione di cambiare assetto nel primo tempo fosse una soluzione buona – esordisce Mancini in conferenza stampa, riferendosi alla scelta di schierare quattro centrocampisti in linea dall’inizio -. Ma quando subisci gol dopo due minuti ti cambiano tutti i programmi, e con la Lazio che trovava facilmente spazi siamo andati in difficoltà. Tuttavia non contano tanto gli assetti. Nel secondo tempo la squadra ha reagito bene”. San Siro ha fischiato la squadra dopo il primo tempo: “Abbiamo commesso molti errori, ma bisogna dire pure che non siamo il Barcellona o il Bayern Monaco. Questi giocatori hanno paura quando le cose si mettono male. Per affrontare una partita così devi partire subito forte, ma non ci siamo riusciti. La squadra deve lavorare per migliorare e avere continuità per tutta la partita, a prescindere dagli acquisti”. A proposito di mercato, sembra che l’Inter abbia intensificato i contatti con l’Atletico Madrid per portare Cerci a Milano. Mancini ammette: “Cerci potrebbe essere un nostro obiettivo, ma ora è un giocatore dell’Atletico. Di certo in quel ruolo ci mancano giocatori”. Su Lennon del Tottenham, il tecnico nerazzurro puntualizza: “Non fa parte del nostro mercato. Puntiamo ad altri giocatori, se riusciremo ad arrivarci”.

  •   
  •  
  •  
  •