Europa League, il Napoli vince nel deserto. Benitez frena: “Serve la giusta mentalità”

Pubblicato il autore: Gerardo Fiorillo Segui

 

rafa benitez

Si è sbracciato molto in partita, nonostante per il Napoli sia stato quasi un allenamento dinanzi ai pochi intimi del San Paolo. Rafa Benitez non sembra particolarmente soddisfatto. La squadra partenopea non ha avuto alcuna difficoltà a battere 3-0 lo Slovan Bratislava (reti di Mertens al 6′, Hamsik al 16′, Zapata al 75′) e vola ai sedicesimi di Europa League come prima del girone, eppure al tecnico spagnolo alcune cose non sono andate giù.  “Potevamo fare di più, qualche gol in più, bisogna fare meglio – precisa ai microfoni di Mediaset – Abbiamo una buona squadra in campo che però deve avere la mentalità giusta per andare avanti. Non bisogna fare errori”. Finalmente si è sbloccato Hamsik, uscito tra i fischi domenica scorso contro l’Empoli. “Marek si impegna, lavora, è stata una buona serata per lui – aggiunge Benitez -. Hamsik è l’unico giocatore in campo che ha libertà assoluta, si abbassa, va a sinistra, a destra, tra le linee. Con noi ha fatto tre doppiette. Le differenze con il passato? Questa squadra ha più possesso di palla ed è offensiva, prima c’erano Cavani e Lavezzi e una squadra più bassa pronta a ripartire. Tutto qui”. Serviranno nuovi innesti per migliorare la qualità del Napoli? ” Per il mercato è presto – dice Benitez -. La società sta lavorando, vediamo se riusciremo a fare qualche acquisto”. Chiusura sulla Supercoppa italiana contro la Juve, in programma lunedì 22 dicembre, che potrebbe regalare a Benitez un altro trofeo dopo la Coppa Italia. “Ci teniamo, vogliamo vincere un altro trofeo. Prima però pensiamo al campionato“. Sul Milan, prossimo avversario domenica a San Siro: “Sfida difficile, hanno giocatori di livello ma noi abbiamo fiducia nelle nostre qualità. Ripeto: non dobbiamo commettere errori”.

  •   
  •  
  •  
  •