Garcia: “Ho bastonato lo steward e poi gli ho sparato. Me ne frego di Allegri e Nedved”. Squalifica annullata a lui ed Holebas

Pubblicato il autore: Maurizio de Strobel Segui

garcia

Garcia, in attesa di conoscere l’esito del ricorso sulle due giornate di squalifica, si presenta in conferenza stampa davanti ai giornalisti visibilmente teso e prova a ironizzare sui fatti di Genova: “Nel tunnel c’era una persona che non conosco, che sembra essere uno steward, prima gli ho dato una bastonata al ginocchio, poi ho preso la pistola e gli ho sparato al piede. Ascoltatemi bene: più ci daranno fastidio, più lotteremo. Più ci attaccheranno, più combatteremo. Adesso però capitolo chiuso. Vogliamo chiudere bene l’anno. Eravamo un po’ frustrati per l’eliminazione dalla Champions, ma la squadra è stata brava a tornare a meno uno dalla Juve. Non ho sentito quello che hanno detto Allegri e Nedved e non me ne frega niente. Siamo secondi in classifica, la nostra ambizione e la nostra voglia sono sempre uguali, abbiamo 3 competizioni, ma quella più importante per me è il campionato”. Insomma, Garcia ha provato a scherzarci un po’ su, per stemperare la tensione. Non sappiamo se sia riuscito nell’intento, fatto sta che quest’anno la rivalità Roma Juventus è davvero molto sentita. La sensazione è che si andrà avanti così fino alla fine dell’anno.
Ultim’ora ANSA: La corte sportiva di appello della Figc ha sospeso l’esecutività della squalifica di due giornate per Rudi Garcia, tecnico della Roma, trasmettendo gli atti alla Procura federale per ulteriori accertamenti. Accolto il ricorso contro la squalifica per un turno del giocatore giallorosso Holebas.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Diletta Leotta, che attacco di Selvaggia Lucarelli: "Ha boicottato lei Dazn per dirottare tutti su ‘Ballando’ e Scardina"