Godin: “I miei gol? Sono studiati”

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

L’Italia lo odiò e lo odia ancora dopo il gol che estromise gli Azzurri dagli ottavi di Brasile 2014, e permise alla “Celeste” di passare il turno. E’ Diego Godin, centrale difensivo dell’Atletico Madrid, che ha vissuto un 2014 spettacolare, sia nella Liga, che con la sua nazionale, diventando uno dei centrali del reparto arretrato più apprezzati nel mondo. Dal gol che permise all’Atletico Madrid di vincere la Liga, a quello un pò più sfortunato nella finale di Champions contro gli eterni rivali delle “Merengues” che poi stravinsero la coppa, al gol alla rassegna iridata brasiliana. Ed ecco, che Godin, ammette, che i suoi gol, sono studi, tecniche di movimento e applicazione che Simeone perde in ogni seduta d’allenamento con la squadra: “Sono gol, che studiamo all’Atletico, ci applichiamo e facciamo di tutto per far sì che riescano durante le partite, ed è una gioia pazzesca quando va tutto bene. I gol al Barça e all’Italia? Una gioia pazzesca, non si possono spiegare. Peccato per quello al Real, che pii è finita come ben sappiamo”. Poi dedica un pensiero a Simeone: “El Cholo? Un uomo fantastico, mi ha fatto crescere, abbiamo fiducia l’uno dell’altro, farebbe crescere chiunque dal punto di vista calcistico”.

Leggi anche:  Neymar liga torno da te
  •   
  •  
  •  
  •