Juventus, il futuro è in casa: Kingsley Coman

Pubblicato il autore: Samuela Rubino Segui

Coman

Kingsley Coman classe 1996. A 18 anni quelli della sua età dovrebbero essere soddisfatti per altri motivi, invece lui gli è bastato essere titolare insieme a Llorente, nell’ultima partita della Juventus, lasciando in panchina giocatori come Tevez, Morata, Giovinco. Coman fu già una sorpresa alla prima di campionato contro il Chievo quando, a causa di problemini di reparto, giocò titolare. A Firenze invece la maglia da titolare se l’è guadagnata convincendo in primis mister Allegri che lo ha sempre tenuto in considerazione definendolo un potenziale fenomeno con grandi margini di miglioramento. Fino a questo momento l’impegno, il carattere e la tecnica li sta dimostrando in allenamento. Somiglia a Pogba, entrambi francesi, entrambi alla Juve con un gran colpo di Marotta portandoli via da Manchester e Parigi. Proprio Pogba insieme ad Evra sembrano essere stati fondamentali per l’inserimento di Coman nel gruppo. Alla JuventusTv Coman, a proposito della partita di martedi sera contro l’Atletico ha detto: “La sfida di Champions contro l’Atletico Madrid? Sarà una grande partita, un match aperto. Non dobbiamo puntare al pareggio ma attaccare per vincere e conquistare il primo posto”. Sembra sicuro di sé il giovane francese e convinto che la Juve possa puntare in alto.

  •   
  •  
  •  
  •