Liga spagnola, solo tre italiani giocano nel campionato top

Pubblicato il autore: Bartolomeo Ruggiero Segui

Liga spagnola, solo tre gli italianiSegno dell’appannamento del calcio nostrano è anche la presenza risicata di giocatori italiani nel campionato europeo che sta davanti a tutti. Ossia, come il ranking Uefa certifica, la Liga di Spagna. Quanti calciatori provenienti dalla Penisola vi giocano? Solo tre e nemmeno con costanza e nè nel complesso in team di assoluto livello. O meglio, l’Atletico Madrid, top club lo è (sesto per coefficienti Uefa), ma Alessio Cerci il campo lo ha visto sinora poco e niente (sei spezzoni di gara e nessun gol in Liga, unica consolazione la rete in Champions nel 5-0 al Malmö) ed è pure in lista di sbarco per il mercato di gennaio.
Chi gioca di più è il giovane centrocampista della matricola Cordoba, Fausto Rossi, 24 anni, in prestito dalla Juventus. Dieci presenze sinora in Liga con i biancoverdi andalusi che lottano per la salvezza, per l’ex nazionale Under 21. Che nel campionato iberico è discretamente ambientato vista l’esperienza lo scorso anno al Valladolid, dove oltre a 31 partite giocate, si è tolto la soddisfazione di un gol, decisivo, nel successo della sua squadra contro il Barcellona lo scorso mese di marzo. L’altro italiano di Spagna è Federico Piovaccari, all’Eibar in prestito dalla Sampdoria. Con la squadra della cittadina basca al primo campionato di massima serie nella sua storia, il 30enne attaccante ex tra le altre di Cittadella, Grosseto e Steaua Bucarest, ha giocato finora 10 partite in campionato, andando a segno tre volte, oltre a una rete in Coppa del Rey. Resta il dato di fondo: scarse tracce di Italia nel campionato più importante d’Europa.

  •   
  •  
  •  
  •