Mercato Inter: “Balotelli non lo vogliamo”. E si punta su Lavezzi, Cerci, Salah e Januzaj

Pubblicato il autore: TonyR Segui

Mercato Inter

Gennaio si avvicina e il mercato in casa Inter è sempre più in fermento. Tanti i nomi “caldi” che circolano intorno alla società nerazzurra, decisa ad investire nel mercato di riparazione, nel tentativo di riacciuffare il terzo posto che significa Champions League. I veri obiettivi sono gli scontenti delle grandi big Europee, e intanto qualcuno fa già capire chi non è il benvenuto: “Balotelli non lo vogliamo”.

Balotelli è del Liverpool“, tuona Massimo Moratti da new York, dove è volato insieme all’ex capitano nerazzurro Javier Zanetti per presentare all’Onu il progetto Inter Campus. “E’ appena arrivato a Liverpool, immagino che adesso per lui sia importante esprimersi bene lì” – conclude l’ex patron nerazzurro. E a fargli eco, tutta la tifoseria interista, che ieri sera a Verona ha intonato cori contro Super Mario: “Balotelli non lo vogliamo“. Mancini intanto lo difende: “Ho solo detto che gli voglio bene e mi spiace sentire certi cori” e fa capire alla società il percorso da intraprendere per quanto riguarda il mercato Inter: “Saremmo più pericolosi giocando con due ali, ma non ne abbiamo perché siamo scoperti in quel ruolo. Il presidente Thohir è a disposizione, anche se non è semplice trovare giocatori bravi a gennaio“.

Inevitabile quindi, lo scatenarsi delle voci di mercato. L’Inter, secondo la Gazzetta dello sport, pare che stia pensando a tre grandi scontenti per accontentare le richieste di Roberto Mancini: Salah, Januzaj e Lavezzi. Per quest’ultimo, pista più difficile, serve una rottura tra l’argentino e il PSG, che non vuole certamente privarsi di un pezzo pregiato in vista della sfida di Champions League contro il Chelsea di Mourinho, nelle cui fila milita e non gioca Salah. Un’altra pista inglese, invece, porta al giovane talento, classe ’95, Januzaj del Manchester United. Il club inglese però, è decisa a lasciar partire il talento belga di origini kosovare solo per un prestito secco fino a giugno. Infine, dalla Spagna, sono certi: la maglia numero 11 nerazzurra è già sulle spalle di Alessio Cerci. Sarà vero?

  •   
  •  
  •  
  •