Milan: dicembre decisivo con un El Shaarawy in più

Pubblicato il autore: Matteo Testa Segui

Dicembre sarà un mese decisivo per il Milan. Se i rossoneri vogliono davvero dimostrare di poter competere per il terzo posto, valido per la qualificazione alla prossima Champions League, dovranno uscire indenni da un vero proprio tour de force di 20 giorni. La squadra guidata da Filippo Inzaghi affronterà nelle prossime tre partite Genoa (7 dicembre) e Roma (20 dicembre) in trasferta e Napoli (14 dicembre) a San Siro. La squadra di Gasperini è in un momento di forma eccezionale e il team della capitale sembra l’unica in grado di poter tenere testa alla Juve. Il Napoli è decisamente la squadra meno in forma ma sottovalutare gli uomini di Benitez sarebbe un errore fatale da parte del Milan, che a breve dovrebbe annunciare il rinnovo della partnership con Fly Emirates a cifre maggiorate.

Milan formato Champions?

Le ultime prestazione con Inter ed Udinese fanno ben sperare per quanto riguarda la corsa al terzo posto. Inzaghi può contare su un Menez ritrovato che ha confermato che il suo vero ruolo è quello di centravanti, seppur atipico. Il francese ha segnato quattro gol nelle ultime tre partite e se raggiungesse la continuità che gli è mancata in passato potrebbe diventare l’uomo chiave dei rossoneri. A ciò si aggiungono i fondamentali di rientri di De Jong e Abate oltre al recupero di Montolivo, che ha già giocato qualche minuto domenica scorsa. Non bisogna inoltre dimenticare che El Shaarawy è tornato sui suoi livelli e dopo la clamorosa colpita nel derby a Milan Channel ha dichiarato di essere pronto a prendere in mano la squadra: “Berlusconi mi è stato molto vicino e dovevo mettermi alla spalle quell’episodio legato al derby, penso di essercela fatta perché sentivo che le gambe giravano bene. Adesso testa al Genoa, sarà difficile”.

(Photo Credits ivm.ilcalciomagazine.it)

  •   
  •  
  •  
  •