Pallone d’oro 2014, Buffon: “Affinché vinca un portiere devono accadere dei casi eccezionali, voto per la doppietta di Cristiano Ronaldo”

Pubblicato il autore: Ambra Angelini Segui

Dal 2006 l’Italia è nell’ombra. Da quando Fabio Cannavaro vinse il pallone d’oro -e alle sue spalle, secondo, si trovava Buffon– nessun giocatore azzurro è più arrivato tra i finalisti. “Ora non ci sono italiani perché veniamo da un Mondiale molto deludente e con le squadre di club non siamo riusciti a raggiungere risultati prestigiosi” cosi il portiere della Nazionale Italiana giustifica la mancata presenza, fra i migliori giocatori del mondo, dei suoi connazionali. Buffon continua a credere che Messi sia il “più bravo” di questi tempi e il “più bello” a vedersi in campo, ma il Pallone D’Oro 2014 lo assegnerebbe a Cristiano Ronaldo. “Probabilmente vincerà lui. Anche se non avesse vinto la Champions League penso che bisogna premiare il giocatore più forte del momento e Ronaldo negli ultimi anni è stato incredibile”. E se è vero che “Affinché vinca un portiere devono accadere dei casi eccezionali”, Gigi si dimostra sempre molto obiettivo e diretto nei suoi ragionamenti. Chi vincerà quindi questo Pallone d’oro 2014? I finalisti sono Messi (Argentina), Ronaldo (Portogallo) e Neuer (Germania), ma solo il prossimo 12 gennaio si scoprirà il nome del migliore.

  •   
  •  
  •  
  •