Parma al bivio, oggi Ghirardi dovrebbe lasciare. Incerto Donadoni

Pubblicato il autore: Danilo Montefiori Segui

tommaso ghirardi parma

Il Parma oggi dovrebbe cambiare ufficialmente padrone. Questa l’unica certezza della giornata in casa gialloblu. Infatti, non si sa ancora se l’attuale presidente, Tommaso Ghirardi, uscirà definitivamente o, come pare vogliano i nuovi azionisti, rimanga in società con una quota di minoranza. La cordata russo-cipriota, rappresentata dall’avvocato Fabio  Giordano, avrà comunque una grande mole di lavoro: dovranno essere chiarite immediatamente le posizioni dell’amministratore delegato Pietro Leonardi e del direttore tecnico Antonello Preiti e a cascata tutte le altre. Non va dimenticata la disastrosa classifica del Parma, ultimo a 6 punti, di cui l’attuale allenatore, Roberto Donadoni, dovrà rendere conto. Inoltre il mercato di riparazione di gennaio è alle porte ed il Parma dovrà sicuramente operare se vuole avere qualche chance di rimanere in Serie A.

Tommaso Ghirardi lascia quindi il calcio in cui era entrato nel 1998, quando aveva acquistato il Carpenedolo, portandolo per la sua prima volta nella sua storia, nel 2004, al professionismo. Nel 2007 acquista il Parma e dopo un amaro ritorno in Serie B la squadra risorge fino allo straordinario risultato dello scorso campionato, quando si piazzò sesta, posizione valevole per la qualificazione in UEFA Europa League, cui partecipò invece il Torino a causa della mancata concessione della licenza UEFA ai ducali. Proprio a causa della mancata concessione annunciò le dimissioni il 30 maggio 2014. Il resto è storia recente.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Calendario lotta salvezza, evitare la Serie B ad ogni costo: ecco tutte le partite che attendono Crotone, Parma, Cagliari, Torino, Spezia, Benevento e Fiorentina