Parma ceduto ad una cordata russo-cipriota, lascia Ghirardi

Pubblicato il autore: Alessandro Marini Segui

df

Come un fulmine a ciel sereno è arrivata la notizia dell’accordo tra Tommaso Ghirardi ed una cordata russo-cipriota, che opera nel settore petrolifero, per la cessione del Parma. L’affare si sarebbe chiuso su una cifra che si aggira tra i 7 e gli 8 milioni di euro, più ovviamente i debiti in carico alla società; Pietro Leonardi, amministratore delegato del Parma, ha spiegato come Ghirardi abbia informato la dirigenza e la squadra questa mattina e che la trattativa è stata chiusa nella serata di ieri. Si è già insediato Fabio Giordano, che fa parte della cordata russo-cipriota e che dovrebbe ricoprire il ruolo di vicepresidente, oggi presente al Tardini per Parma-Lazio (partita persa dalla squadra emiliana, sempre più in crisi, per 2-1); nei prossimi giorni verranno svelati, molto probabilmente, tutti i personaggi della cordata di petrolieri.

Tommaso Ghirardi, imprenditore bresciano, lascia il Parma dopo ben otto anni tra alti e bassi: molti soldi investiti sul calcio mercato sin dal suo approdo, una retrocessione nella stagione 2007-2008, poi la risalita fino al raggiungimento della qualificazione in Europa League nello scorso campionato, tolta, successivamente, per il mancato ottenimento della licenza Uefa. Probabilmente è stato proprio quest’ultimo avvenimento a portare Ghirardi a questa importante decisione: ora il Parma cambia proprietà, con la speranza che ciò porti una ventata d’ottimismo alla piazza e soprattutto alla squadra, sempre più ultima in campionato, che deve assolutamente risalire la china al più presto.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: