Classifica Premier League, 17esima giornata: il City è primo!

Pubblicato il autore: Daniele Scalese Segui

article-2444194-188AE17300000578-844_634x376

 

Le quattro giornate di Premier League concentrate in tredici giorni potrebbero regalare, ai piani alti della classifica, stravolgimenti impensabili solo qualche settimana fa. E le emozioni, di certo, non mancano già nel sabato che apre questo 17esimo.

Il primo verdetto della giornata arriva dal match dell’Etihad, dove il City si sbarazza per 3 a 0 del Crystal Palace e raggiunge, in attesa del Monday Night, il Chelsea in testa alla classifica. Spinti dalle note di “Blue Moon”, i Citizens faticano per un tempo ma nella ripresa dilagano con la doppietta di Silva e chiudono i conti col bolide di Tourè. Il City sale a 39 punti, ed i messaggi al Chelsea sono inequivocabili: i ragazzi di Pellegrini non hanno nessuna intenzione di abdicare al Titolo.

Restando in tema squadre di Manchester, si arresta la corsa dello United dopo le 6 vittorie consecutive. Sul terreno sempre complicato dell’Aston Villa, i Red Devils incassano lo svantaggio (super goal di Benteke) ma reagiscono da squadra trovando il pareggio con un goal di Falcao alla Falcao: lo stacco di testa del colombiano è portentoso, e chissà che questa giocata non riesca a scacciare quei fantasmi che lo hanno perseguitato fino ad ora da quando è all’Old Trafford. Dopo l’espulsione di Agbonlahor, il risultato non cambia, e l’1-1 permette comunque agli uomini di Van Gaal di mantenere il terzo posto. Tuttavia, il margine sul West Ham si assottiglia in virtù della vittoria per 2 a 0 degli Hammers sul Leicester, con i padroni di casa lanciati dai goal di Carroll e Downing. Solo un punto più in giù in classifica c’è il Southampton, che stravince (3 a 0, a segno anche Pellè) contro l’Everton e ritrova il sorriso dopo quattro ko consecutivi. Scendendo ancora di un gradino, troviamo il Tottenham, che batte il Burnley in un match complicatissimo: dopo il vantaggio di Kane, gli ospiti trovano il pareggio con Barnes, ma vengono condannati dal genio di Erik Lamela.

Nel primo degli altri due ultimi match del sabato, Sung-Yueng Ki regala il blitz esterno dello Swansea (ora ottavo) sul campo dell’Hull, ma è a Londra che va in scena la sfida più palpitante della giornata, QPR-WBA: l’ex City Lescott e Varela illudono gli ospiti, di lì a poco travolti da un leggendario Charlie Austin, autore di una tripletta che lo porta a 11 nella classifica cannonieri ma, soprattutto, regala ai suoi tre punti fondamentali nella delicata lotta per non retrocedere.

 

  •   
  •  
  •  
  •