Risultati Copa Sudamericana: Il River Plate torna al successo dopo 17 anni

Pubblicato il autore: Francesco Pugliese Segui

RiverCopaSud

BUENOS AIRES – Il River Plate spezza il lungo digiuno durato diciassette anni. Il club millonario leva alta al cielo la Coppa Sudamericana 2014 e torna a fregiarsi di un titolo internazionale. Davanti ai sessantamila del Monumental Mercado e Pezzella stendono le resistenze dell’Atletico Nacional( la sfida dell’andata in Colombia era terminata uno a uno) regalando al popolo biancorosso di Buenos Aires il sesto trofeo internazionale.

VITTORIA CON DEDICA – La squadra di Gallardo ha completato nel migliore dei modi una rincorsa entusiasmante, portata a conclusione senza perdere neanche una partita. Di impatto e grande ironia le maglie celebrative dell’evento indossate dai giocatori del River al triplice fischio, che riportavano la scritta:”Se mira y no se toca”. Un “Si guarda, ma non si tocca” che fa il verso all’eliminazione in semifinale degli storici rivali del Boca Juniors. Di maggior sentimento le lacrime del tecnico Gallardo. El  Muñeco in lacrime ha dedicato  il successo alla madre, venuta a mancare pochi giorni prima della decisiva contesa.

Leggi anche:  Ivan Castiglia a SuperNews: "Reggina è casa mia. Venezia? Promozione a sorpresa. Da ragazzino sognavo di giocare nell'Inter..."

FAMELICA AFFERMAZIONE – Grazie ad un’atmosfera da brividi il River mostra una marcia in più, ma rischia di andare sotto con Cardona. L’estremo Barovero è, però, ancora decisivo nella competizione e riesce a mantenere il risultato sullo zero a zero. Nella ripresa l’uno-due che decide la gara: prima Mercado al 53’, seguito da Pezzella al 58’ annichiliscono le speranze di affermazione dell’Atletico Nacional e fanno scoppiare la bolgia argentina sugli spalti. Titolo che sottolinea, se ancora ce ne fosse bisogno, il grandissimo valore di un tecnico quale Gallardo ( due titoli in quattro anni di guida tecnica) e il valore di un gruppo capace in due stagioni di cancellare la cocente onta di una retrocessione in seconda categoria argentina. Il River ha ripreso a volare e per le rivali non sembrano rimanere neanche le briciole.

  •   
  •  
  •  
  •