Serata Champions: chi passa e chi rischia

Pubblicato il autore: Marco Ronci Segui

Champions league, Fase a gUltimo turno della fase a gironi di Champions League. Le partite di questa sera, con i verdetti di ieri, completeranno il tabellone degli ottavi di finale. Vediamole:

Ajax-Apoel

Partita praticamente inutile: la squadra olandese ferma a 2 punti, l’Apoel a 1. Di Champions se ne parla l’anno prossimo, l’unico obiettivo per le due squadre è l’Europa League. Chi vince si qualifica.

Ath.Bilbao-Bate

22 gol subiti e 2 fatti: questo è il tabellino dei gol subiti del Bate Borisov. L’ultimo posto non stupisce per niente. L’Atletico, a quota 4, deve vincere per entrare in Europa League. Ma occhio al Bate: il colpaccio al San Mamès garantirebbe l’Europa alla squadra bielorussa.

Barcellona-PSG

Tutte e due già qualificate. Quella del Camp Nou  sarà sicuramente una grande partita, con tanti fuoriclasse in campo. Il risultato conta però: il Barcellona a 12 e il PSG  a 13. Chi vince passa per primo.

Bayern Monaco-CSKA

Il Bayern è già qualificato a quota 12 punti. Il CSKA deve tentare il miracolo vincendo a Monaco, sperando nel pareggio tra Roma e City. Riuscirà nell’impresa?

Chelsea-Sporting

La squadra di Mou è già ai quarti. Lo Sporting deve puntare alla vittoria o almeno a non perdere, perché la sconfitta potrebbe significare l’eliminazione dalla Champions, se lo Shalke vince.

FC.Porto-Shakhtar

Come va va il Porto passa per primo e lo Shaktar per secondo. I ventidue giocheranno per lo spettacolo.

Maribor-Shalke 04

Vincere significa passare il turno. Lo Shalke, a quota 5 punti, gioca a casa del Maribor, a quota 3. Il pareggio non serve a nessuna delle squadre, quindi lotteranno per la vittoria fino all’ultimo.

Roma-Manchester City

Garcia e i suoi uomini sanno che vincere questa sera significherebbe tanto. Il City, senza Aguero e Tourè, dovrà lottare per uscire dall’Olimpio con i 3 punti. Attenzione però: il pareggio potrebbe sia salvare la Roma che il City. L’unica cosa sicura sarà lo spettacolo.

 

 

  •   
  •  
  •  
  •