Serie A 2015, probabili formazioni del nuovo anno

Pubblicato il autore: Daniele Celli Segui

Serie A 2015 probabili formazioni

Serie A 2015 pronta ad entrare subito nel vivo con grandissime sfide. Ecco le probabili formazioni delle venti squadre per il nuovo anno che sta per aprirsi, ideali sia per gli appassionati di Fantacalcio, sia per i tifosi che vogliono capire come tornerà in campo la propria squadra del cuore, sempre in attesa di assistere ai colpi che ci riserverà la sessione di calciomercato di gennaio.

Probabili formazioni Serie A 2015

Di seguito, elencheremo squadra per squadra tutte le probabili formazioni della Serie A 2015, ordinate in base alla classifica di fine 2014, stilata in attesa della 17a giornata di campionato che inizierà lunedì 5 gennaio con Lazio-Sampdoria, per poi riservare grandi emozioni durante l’Epifania con Juventus-Inter, Udinese-Roma e tutte le altre partite.

Juventus, la difesa a 4 di Allegri

In attesa di rivedere Barzagli (rientro previsto per fine gennaio) e Asamoah, Massimiliano Allegri è ultimamente passato alla difesa a quattro, con Evra titolare e il solito alternarsi tra Llorente e Morata nel ruolo di centravanti.

Juventus (4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Evra; Pogba, Pirlo, Marchisio; Vidal; Tevez, Llorente. Allenatore: Allegri.

Roma, Holebas non lascia spazio a Cole

Le ultime prestazioni di Holebas hanno ormai portato Rudi Garcia a preferire il greco all’esperto Cole, che non ha certo ben figurato nella prima parte di stagione. Per la Serie A 2015, in attesa del rientro completo di Strootman e quello di Keita dalla Coppa d’Africa, i giallorossi avranno comunque tre grandi pedine a centrocampo.

Roma (4-3-3): De Sanctis; Maicon, Astori, Manolas, Holebas; Nainggolan, De Rossi, Pjanic; Florenzi, Totti, Ljajic. Allenatore: Garcia.

Lazio, non solo Candreva per Pioli

La Lazio vista nelle ultime uscite ha scoperto un Felipe Anderson dal potenziale incredibile, al contrario di quanto visto dallo scorso anno a questa parte. Sarà difficile toglierlo al ritorno in campo di Candreva così come non sarà così semplice tenere in panchina Mauri, perciò Stefano Pioli è avvisato e il cambio di modulo è quasi scontato, per lo schieramento laziale nella Serie A 2015.

Lazio (4-3-3): Marchetti; Basta, De Vrij, Cana, Radu; Parolo, Biglia, Lulic; Candreva, Djordjevic, Anderson. Allenatore: Pioli.

Napoli, ritorno da big nella Serie A 2015 dopo la Supercoppa

La Supercoppa italiana ha portato una dose di fiducia immensa in casa Napoli, dove è pronto un ritorno in grande stile per provare una complicata scalata ai primi due posti, ancora alla portata dei partenopei. Benitez dal calciomercato attende ritocchi al reparto offensivo della sua formazione, ma per ora non può certo lamentarsi.

Napoli (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Koulibaly, Albiol, Britos; Gargano, Lopez, Callejon, Hamsik, Mertens; Higuain. Allenatore: Benitez.

Sampdoria, l’Europa è ormai un obiettivo

La Sampdoria punta ormai con convinzione all’Europa, dopo il grande cammino di inizio campionato. L’inizio di Serie A 2015 vedrà la truppa di Mihajlovic orfana di Mesbah (impegnato in Coppa d’Africa), ma con il resto della squadra a completa disposizione, per continuare a sorprendere le altre contendenti.

Leggi anche:  Morte Maradona, tampone negativo per Diego Jr: parte per l'Argentina

Sampdoria (4-3-1-2): Romero; De Silvestri, Silvestre, Gastaldello, Regini; Obiang, Palombo, Rizzo; Soriano; Okaka, Eder. Allenatore: Mihajlovic.

Genoa all’attacco dei cugini doriani, aspettando Perotti

La squalifica di Perotti non ci voleva e l’attesa per uno dei talenti rivelazione di questa prima parte di campionato è ormai alle stelle, capendo anche se potrà svilupparsi o meno la trattativa per la cessione alla Roma già a gennaio. La probabile formazione del Genoa senza il tassello di Buenos Aires è comunque molto valida, per contendere un posto in Europa alla Sampdoria.

Genoa (4-3-3): Perin; Roncaglia, Burdisso, De Maio, Antonelli; Rincon, Sturaro, Bertolacci; Falque, Matri, Kucka. Allenatore: Gasperini.

Milan con Cerci per la Serie A 2015

Alessio Cerci è il nuovo colpo del Milan, pronto per essere ufficializzato nei primi giorni di gennaio. La formazione di Inzaghi ha così un punto di riferimento non da poco, in sostituzione di Torres che non ha mai brillato con i rossoneri. A gennaio si aspetterà il ritorno di Honda dalla Coppa d’Asia.

Milan (4-3-3): Lopez; Abate, Alex, Zapata, De Sciglio; Poli, Montolivo, Muntari; Bonaventura, Menez, Cerci. Allenatore: Inzaghi.

Fiorentina, si prosegue senza Giuseppe Rossi

Giuseppe Rossi tornerà probabilmente nell’ultima parte di stagione e dal gioco dei viola si intuisce la necessità di poter tornare a contare sul talento azzurro. La probabile formazione della Fiorentina vede comunque la presenza di grandi giocatori come Cuadrado, Gomez e Rodriguez, pronti alla scalata verso l’Europa per il 2015.

Fiorentina (3-5-2): Neto; Savic, Rodriguez, Basanta; Joaquin, Aquilani, Pizarro, Fernandez, Vargas; Cuadrado, Gomez. Allenatore: Montella.

Udinese, tutto sulle spalle di Di Natale anche in Serie A 2015

Per l’ennesima stagione, Antonio Di Natale sta dimostrando di essere il punto di forza principale dell’Udinese. La Serie A 2015 vedrà ancora una volta il fuoriclasse campano giocare un ruolo fisso nella formazione di Stramaccioni, con spalle di livello come Fernandes e Thereau ad alternarsi.

Udinese (3-5-1-1): Karnezis; Piris, Danilo, Domizzi; Widmer, Kone, Allan, Guilherme, Pasquale; Fernandes; Di Natale. Allenatore: Stramaccioni.

Palermo, Iachini si gode Dybala e Vazquez

Mister Iachini sta guidando il Palermo verso un campionato sopra ogni aspettativa, grazie a due talenti come Dybala e Vazquez (fissa la loro presenza, nelle probabili formazioni del tecnico stilate prima delle gare) affiancati nel settore offensivo da Belotti, riserva di assoluto spessore e autentica promessa della Nazionale Under 21 di Gigi Di Biagio.

Leggi anche:  Europa League 2020/21, le probabili formazioni della quarta giornata e statistiche

Palermo (3-5-2): Sorrentino; Munoz, Gonzalez, Andelkovic; Morganella, Barreto, Maresca, Rigoni, Lazaar; Vazquez, Dybala.

Inter, Mancini chiamato alla scalata nella Serie A 2015

L’Inter deludente della gestione Mazzarri non è stata ancora rivoluzionata da Roberto Mancini, che dopo aver preso in mano la squadra ha proseguito nel trend negativo della prima parte di stagione. Puntando sulla promessa Kovacic, sul ritorno al gol di Palacio (finalmente prolifico contro la Lazio, nell’ultima gara ufficiale del 2014) e su Icardi-Palacio a completare un ottimo reparto offensivo, si tenterà l’attesa scalata verso l’Europa.

Inter (4-3-1-2): Handanovic; Jonathan, Ranocchia, Juan Jesus, Dodò; Guarin, Medel, Kuzmanovic; Kovacic; Icardi, Palacio. Allenatore: Mancini.

Sassuolo, tridente delle meraviglie a disposizione di Eusebio Di Francesco

Zaza-Berardi-Sansone è un tridente 100% italiano che per la seconda stagione consecutiva sta portando in alto il Sassuolo, anche in questo caso dopo un avvio non esaltante. Con la zona retrocessione ormai a debita distanza, Di Francesco proverà ora a conquistare la salvezza con largo anticipo, per non dover lottare come lo scorso anno.

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Biondini, Magnanelli, Missiroli; Berardi, Zaza, Sansone. Allenatore: Di Francesco.

Empoli, formazione equilibrata e prolifica per Sarri

Con una completezza in ogni settore, la formazione dell’Empoli si è fatta fin qui notare in positivo e per il campionato di Serie A 2015 è pronta una lotta salvezza in cui i toscani sperano di non dover recitare per troppo tempo un ruolo da protagonisti. Nel nuovo anno ci saranno praticamente tutti gli uomini a disposizione di Sarri, perciò non sarà affatto impossibile proseguire con il buon cammino messo in scena finora.

Empoli (4-3-1-2): Sepe; Laurini, Rugani, Tonelli, Rui; Croce, Valdifiori, Vecino; Verdi; Tavano, Maccarone. Allenatore: Sarri.

Torino contro le difficoltà della Serie A 2015, pesa il post Cerci-Immobile

Ventura ricorda ancora con nostalgia i tempi in cui aveva a disposizione il duo composto da Alessio Cerci e Ciro Immobile, tasselli fissi nelle probabili formazioni del tecnico del Torino per la stagione di Serie A 2013/14. Con Quagliarella, Amauri e Martinez non è la stessa cosa, ma la salvezza è un obiettivo che dovrà essere centrato dai piemontesi senza affanni.

Torino (3-5-2): Gillet; Maksimovic, Glik, Bovo; Darmian, Gazzi, Vives, El Kaddouri, Molinaro; Quagliarella, Martinez. Allenatore: Ventura.

Verona, per la salvezza si punta su Luca Toni

Luca Toni non sta rendendo come lo scorso anno in casa Verona, ma per la Serie A 2015 i veneti puntano tutto sul loro bomber, pronto a fare la differenza per avere la meglio sulle contendenti nella lotta salvezza. Mandorlini dovrà fare i conti ancora una volta con i numerosi infortuni, che anche con l’inizio del nuovo anno vedranno pieni i box.

Leggi anche:  San Paolo acceso tutta la notte in memoria di Diego Maradona

Verona (3-5-2): Rafael; Marques, Moras, Rodriguez; Gonzalez, Hallfredsson, Tachtsidis, Christodoulopoulos, Agostini; Toni, Lopez. Allenatore: Mandorlini.

Chievo, Serie A 2015 con l’ennesima lotta per non retrocedere

Ormai il Chievo ne ha fatta molta di esperienza negli anni passati, viste le continue lotte salvezza portate sempre a termine con successo. La scelta di Maran per sostituire Corini sembra essersi rivelata azzeccata, almeno dal punto di vista del gioco espresso dai veronesi, capace di allontanare la zona retrocessione di 4 punti.

Chievo (4-4-2): Bizzarri; Frey, Gamberini, Cesar, Zukanovic; Birsa, Izco, Radovanovic; Hetemaj; Paloschi, Meggiorini. Allenatore: Maran.

Atalanta, Denis in formazione è necessario

Le ultime voci di calciomercato parlano di un possibile trasferimento di German Denis alla Roma, con l’Atalanta che andrebbe così a privarsi di uno dei talenti fondamentali sul quale puntare per non retrocedere. Prestazioni non soddisfacenti a parte, Colantuono necessita del Tanke, vista anche la concorrenza di Boakye non certo all’altezza dell’argentino.

Atalanta (4-3-1-2): Sportiello; Zappacosta, Benalouane, Stendardo, Del Grosso; Baselli, Cigarini, Carmona; Moralez; Gomez, Denis. Allenatore: Colantuono.

Cagliari in Serie A 2015 con Gianfranco Zola

La lotta salvezza del Cagliari passa per Gianfranco Zola, che ha appena rilevato Zdenek Zeman sulla panchina dei sardi, con il boemo finora in grado di portare a casa appena 12 punti in 16 giornate. Tutto da vedere lo schieramento del nuovo tecnico, perciò possiamo basarci soltanto sulle ultime indiscrezioni e su quanto visto con la precedente gestione, per definire la probabile formazione in versione 2015.

Cagliari (4-3-3): Cragno; Balzano, Ceppitelli, Rossettini, Avelar; Crisetig, Conti, Ekdal; Farias, Ibarbo, Cossu. Allenatore: Zola.

Cesena, con il nuovo anno servono vittorie

Il Cesena è l’unica squadra della Serie A ad aver vinto appena una partita, facendo ancora peggio del fanalino di coda Parma. Il 2014 si è concluso con il pareggio ottenuto in extremis nel derby dell’Emilia Romagna con il Sassuolo, dal quale è giunto un grande entusiasmo che Di Carlo proverà subito a sfruttare, per una scalata alla salvezza attualmente molto ripida.

Cesena (3-5-2): Leali; Volta, Lucchini, Capelli; Giorgi, Carbonero, Cascione, Zé Eduardo, Mazzotta; Brienza, Almeida. Allenatore: Di Carlo.

Parma, incubo retrocessione sempre più concreto: Donadoni ci riprova

Ancora sulle spalle di Donadoni il Parma, che continua ad inanellare sconfitte senza convincere dal punto di vista del gioco. La piazza è ormai rassegnata, ma Cassano e compagni proveranno sin da inizio anno a colmare i 9 punti che attualmente separano i gialloblù dalle zone utili per la salvezza.

Parma (3-5-2): Mirante; Lucarelli, Paletta, Costa; Galloppa, Mauri, Lodi, De Ceglie, Gobbi; Cassano, Palladino. Allenatore: Donadoni.

  •   
  •  
  •  
  •