Serie B, il Brescia si affida a Javorcic: “Serve più cattiveria”

Pubblicato il autore: Gerardo Fiorillo Segui

Ivan Javorcic

Il Brescia non può più sbagliare. Non c’è tempo da perdere. Bisogna rimboccarsi le maniche e pedalare. Sono i concetti espressi dal  nuovo allenatore del Brescia, Ivan Javorcic, fresco di promozione dalla Primavera biancoazzurra alla prima squadra, dopo l’esonero di Ivo Iaconi. che ha pagato a caro prezzo la sconfitta interna con lo Spezia e i risultati altalenanti di inizio stagione. Javorcic, durante la sua presentazione allo stadio San Filippo, ha inviato una stoccata al suo predecessore. “Cerco sempre grande equilibrio nelle mie squadre, ma per vincere le partite la cattiveria e la convinzione contano più dei moduli“. Parole chiare, che vogliono trasmettere la giusta motivazione a un ambiente depresso dalle beghe societarie e dall’assenza di risultati. La squadra lombarda, in caduta libera e ormai in piena zona playout, si affida a Javorcic per un’inversione di rotta nel gioco e nei numeri: 19 punti in 18 partite, frutto di 4 vittorie, 7 pareggi e 7 sconfitte. L’ex allenatore della Primavera delle rondinelle è determinato: “La squadra in questo momento ha bisogno di certezze e qualche sicurezza in più, è importante essere tutti uniti e remare nella stessa direzione. L’allenatore deve essere una guida dal punto di vista tecnico-tattico, ma anche dal punto di vista emotivo. Bene, io sono orgoglioso e affascinato da questa nuova sfida. Nel calcio la paura non esiste”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: