Serie A: la classifica ricalca il monte ingaggi, exploit delle genovesi

Pubblicato il autore: Federico Sorrentino Segui

La classifica del campionato italiano di serie A rispetta quella del monte ingaggi delle società, con piccole differenze in cima e in coda. E’ quanto emerge dalle prime sedici giornate di campionato, dove la Juventus guida e la Roma rincorre, proprio come nella graduatoria degli stipendi. La Juventus è infatti la squadra più “generosa” del campionato con 118 milioni di euro versati a Tevez e compagni, 20 in più della Roma seconda in classifica, che ha in DeRossi il calciatore più pagato del campionato (6.5 milioni di euro).

Nessuna grande sorpresa quindi, se non a ridosso delle due di testa. Milan e Inter – rispettivamente terze e quarte con 94 e 70 milioni di monte ingaggi – hanno infatti lasciato il ruolo di outsider alle genovesi, protagoniste di un avvio di campionato davvero positivo. La Sampdoria avrebbe il nono monte ingaggi della serie A (28 milioni), eppure è lassù. E lo stesso vale per il Genoa, che occupa l’undicesimo posto della graduatoria finanziaria (27) ma che si trova a -1 dal terzo posto sul campo. Napoli (70 milioni), Fiorentina (56) e Lazio (51) sono a ridosso delle big e stanno confermando in campionato il loro valore, nel gruppone che lotta per il terzo posto.

Palermo e Sassuolo non devono invece sorprendere più di tanto, stanno dove il monte ingaggi suggerisce. I siciliani sono l’ottavo club piú “spendaccione” (30) e i risultati infatti si vedono. Lo stesso vale per i neroverdi, decimi con 28 milioni versati all’anno, gli stessi con cui però la Sampdoria é terza in classifica. Simile la situazione dell’Udinese, che vivacchia a metá classifica in entrambe le graduatorie.

Negative le stagioni di Torino e Parma, avversarie l’anno scorso nella lotta al sesto posto e oggi in difficoltá in campionato. I granata, con praticamente lo stesso monte ingaggi del Genoa (27), vivono in campionato una situazione del tutto opposto rispetto a quello dei rossoblù. Ancora peggio il Parma, ultimo in classifica a dispetto di un monte ingaggi che invece la posizionerebbe al sedicesimo posto. Miracoloso fin qui il campionato dell’Empoli, ultimo negli ingaggi (11 milioni, poco piú del solo DeRossi) ma ben avviato in campionato. Per Atalanta, Verona, Chievo, Cagliari e Cesena, invece, le sofferenze erano state messe in preventivo. Precedono il Parma ultimo in classifica e sono infatti tra i club che spendono di meno.

Classifica di serie A:
39 Juventus
36 Roma
27 Lazio
27 Napoli
27 Sampdoria
26 Genoa
25 Milan
24 Fiorentina
22 Udinese
22 Palermo
21 Inter
20 Sassuolo
17 Empoli
17 Torino
17 Verona
16 Chievo
15 Atalanta
12 Cagliari
9 Cesena
6 Parma

Classifica del monte-ingaggi (per milioni di euro):
118 Juventus (4.5 Tevez)
98 Roma (6.5 DeRossi)
94 Milan (4 Torres)
70 Inter (3.2 Vidic)
70 Napoli (5.5 Higuain)
56 Fiorentina (4.2 Gomez)
55 Lazio (2 Klose)
30 Palermo (0.9 Sorrentino)
28 Sampdoria (1.7 Romero)
28 Sassuolo (1.1 Berardi)
27 Genoa (1 Matri)
27 Torino (0.7 Quagliarella)
26 Udinese (1.3 DiNatale)
24 Atalanta (1.2 Denis)
20 Parma (1.5 Cassano)
20 Verona (1 Toni)
18 Chievo (0.7 Paloschi)
16 Cagliari (0.5 Conti)
11 Cesena (0.4 Marilungo)
11 Empoli (0.3 Tavano)

  •   
  •  
  •  
  •