Serie A, le partite della domenica: De Guzman salva il Napoli, Antonelli fa volare il Genoa al terzo posto. Stasera Inter-Udinese

Pubblicato il autore: Giuseppe Pontoriere Segui

napoli-empoli 2-2; de guzman; genoa-milan 1-0; antonelli

 

Lunedì scorso contro la Sampdoria era stato Zapata il salvatore del Napoli, oggi è toccato a Jonathan De Guzman risolvere i problemi azzurri. Il trequartista olandese ha infatti segnato il gol del pareggio definitivo nel lunch match delle 12:30 allo stadio San Paolo tra Napoli ed Empoli. Squadra toscana autrice di un ottimo primo tempo, nel quale passa in vantaggio grazie al bel gol di Verdi, esito di un grande contropiede degli uomini di Sarri. Nella seconda frazione partono meglio gli uomini di Benitez ma è Rugani a trovare il raddoppio empolese sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al minuto 67 Duvan Zapata accorcia le distanze con un gran colpo di testa sempre su azione da calcio d’angolo. Cinque minuti più tardi ecco il rigore in movimento per De Guzman, che fissa il risultato sul 2-2. Il Genoa supera in classifica proprio gli uomini di Benitez grazie alla vittoria casalinga per una rete a zero nei confronti del Milan. Decisivo il gol di Antonelli al minuto 32 della prima frazione di gioco. Importante successo in trasferta per la Lazio di Pioli che batte per 2-1 un Parma sempre più ultimo in classifica. Gli emiliani passano in vantaggio al 45′ grazie alla rete di Palladino. Nei minuti di recupero del primo tempo i biancocelesti pareggiano il conto grazie al colpo vincente di Mauri. Felipe Anderson chiude la pratica al minuto 59, su assist di Djordjevic. A Bergamo il Cesena si complica maledettamente la vita dopo essere passato in vantaggio ben due volte grazie alla doppietta di Defrel. L’Atalanta infatti accorcia le distanze nell’unico minuto di recupero della prima frazione di gioco (gol di Benalouane) e nella seconda parte di gara, con un 1-2 micidiale, Stendardo prima e Moralez poi fissano il risultato sul 3-2. Stasera alle ore 20:45 la sfida a San Siro tra Inter e Udinese, con il ritorno a Milano da ex di Stramaccioni.

  •   
  •  
  •  
  •