Zidane disegna il suo undici ideale, Pogba solo in panchina: “Deve ancora crescere”

Pubblicato il autore: Matteo Agostini Segui

zidane formazione ideale

Intervistato da Canal+, Zinédine Zidane si è divertito a stilare una formazione ideale composta da giocatori in attività. Oggi allenatore del Real Madrid Castilla, Zizou ha naturalmente accordato molte delle proprie preferenze a rappresentanti del suo stesso club: oltre a Casillas in porta (“Sta tornando al top”), la linea difensiva preferita da Zizou è quasi integralmente merengue, con Pepe, Sergio Ramos e Marcelo, mentre la fascia destra sarebbe occupata da un rivale del Barcellona, Dani Alves (“Ne apprezzo i cross”). Coppia di mediani composta da Yaya Touré e Modric (“Il mio preferito, ha un esterno destro magnifico”), appena dietro a quattro bocche da fuoco che nella realtà sarebbero davvero inconciliabili: Ronaldo, Messi e Ibrahimovic a supporto del connazionale Benzema (“Giocatore essenziale, fa la differenza”). E Pogba? Zidane per il momento lo sistema tra le riserve, elogiandone le qualità ma riconoscendone al tempo stesso i limiti, derivanti soprattutto dall’età: “Lo apprezzo perché è un giocatore sempre in movimento, che per natura si proietta verso l’attacco. E lo fa con passaggi sempre propositivi, quasi mai laterali. Può eliminare facilmente gli avversari con un controllo, ma deve pulire il suo stile, riducendo la frivolezza tecnica. È ancora giovane, avrà tempo per maturare“. Il centrocampista della Juve, pur essendo stato il miglior giovane dello scorso Mondiale e pur risultando tra i candidati al Pallone d’oro, viene per il momento ‘rimandato’ in attesa di una sua definitiva maturazione. Accanto a lui, tra i panchinari, Zidane inserisce diversi nomi illustri: Neuer, Lahm, Varane, Iniesta, Ribery, Aguero, Hazard.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Calcio olandese: sì alle donne nelle squadre maschili