Aspettando Roma-Lazio, la vigilia di Garcia: ”Il derby è una gara particolare, ma noi puntiamo più in alto…”

Pubblicato il autore: Livio Cellucci Segui

Garcia Lazio

Rudi Garcia si prepara al primo derby della stagione: oggi pomeriggio infatti alle ore 15:00 Roma e Lazio scenderanno sul terreno dell’Olimpico una contro l’altra per aggiudicarsi il primato cittadino, oltre che per conquistare 3 punti fondamentali per la corsa-Scudetto (nel caso della Roma) e per la corsa-Champions (nel caso dei biancocelesti). Per l’allenatore della Roma, Rudi Garcia, questa partita-chiave arriva però in un momento particolarmente delicato per la sua Francia: il caso dell’uccisione dei giornalisti della rivista satirica Charlie Hebdo da parte di un gruppo di terroristi ha scosso il mondo intero. E’ normale perciò che anche l’orgogliosamente francese Garcia viva con partecipazione e preoccupazione questi giorni che stanno angosciando la Francia. Ed ecco che Rudi Garcia si è sentito di dare il suo personale contributo alla causa, facendo apporre in sala stampa la scritta ”Je suis Charlie” e donando simbolicamente ad ogni giornalista una matita, strumento principe dei vignettisti. Vignettisti appunto come lo erano i giornalisti francesi uccisi. Ecco allora le parole di Garcia a difesa della Francia e della libertà: ”Sono francese e noi francesi siamo in lutto. Per questo ho voluto fare questa cosa, per solidarietà con il mio Paese. In questo momento dobbiamo essere tutti uniti! Io oggi mi sento molto francese e quello che è stato fatto oggi qui è una mia scelta, naturalmente ho tenuto al corrente la società di questa cosa, e la società è stata al mio fianco. E’ un regalo simbolico che mi sono sentito di fare…Quello che è successo a Parigi è un attacco non solo alla Francia o all’Europa, ma piuttosto alla libertà di espressione, e voi giornalisti sapete più degli altri che significa la libertà… La libertà va difesa e questi eventi tragici di Parigi non devono far cambiare le cose. Noi, come i giornalisti di Charlie, facciamo divertire la gente. E questa è una cosa importante. Dopo questa tragedia siamo tutti Charlie!”.

Tornando poi ad argomenti più soft, Rudi Garcia si è poi soffermato a parlare del derby capitolino:Quando 2 squadre della stessa città si sfidano, è sempre una gara particolare. E questo vale non solo in Italia e non solo per Roma. Anche se per esempio in Francia questa cosa non esiste: da noi al massimo un derby può essere tra 2 città vicine, e pure comunque sono partite molto sentite… Noi contro la Lazio faremo di tutto, forse anche di più, per vincere! Vogliamo essere primi dopo questa partita, anche se non sappiamo ancora se, vincendo, lo potremo essere solo per qualche ora oppure per tutta la settimana. Arriviamo a questo derby da secondi ad un punto dal 1°, vincendo potremo essere primi in classifica e questo ci dà una grande carica!”. Poi, a proposito dei biancocelesti e della partitissima in arrivo:La Lazio è una bella squadra con ottimi giocatori ed è anche una squadra molto aggressiva, infatti è la squadra che ha fatto più falli in questo campionato. Ma ha qualità. Noi dovremo cambiare strada, per imporre il nostro gioco ed essere efficaci per vincere questa partita. Ed è proprio questo quello che mi aspetto di vedere in campo: giocare il nostro gioco, con la nostra qualità. Vedo in allenamento la squadra concentrata, con i giocatori che hanno talmente tanta voglia di fare, che bisogna quasi frenarli… L’intensità la dovremo mettere in campo, ma alle 15.00, non prima…”. Rudi Garcia poi azzarda un confronto con il derby di andata della scorsa stagione, vinto dalla sua Roma: ”Domani (oggi, n.d.r.) sarà un derby molto diverso: lì arrivò in un momento molto particolare, la squadra arrivava da una sconfitta nella finale di Coppa Italia. Io ero contento che il derby arrivasse già alla quarta giornata, perchè era il momento migliore per mettersi tutto alle spalle. Quest’anno invece guardiamo più a quella che può essere la classifica finale: dobbiamo superare questa concentrazione solo sul derby, perchè il nostro obiettivo è molto più alto, ed è di essere primi alla fine del campionato! Quelle con la Lazio sono 2 partite che danno 6 punti, non di più… E’ ovvio che faremo di tutto e anche di più per vincere questa partita, ma questo lo faremo anche la settimana prossima e quella dopo ancora…Comunque il derby è una partita che vogliamo vincere assolutamente!”

  •   
  •  
  •  
  •