Classifica Mondiale IFFHS: Real in testa, Juve al 6° posto, Milan 159°.

Pubblicato il autore: Mattia Emili Segui

 

real L’IFFHS (Istituto internazionale di storia e statistica del calcio) come ogni anno ha stilato la consueta classifica mondiale dei migliori club  del 2014. Come prevedibile in testa alla speciale classifica c’è il Real Madrid campione d’Europa e del Mondo di Carlo Ancelotti: per i galacticos un altra soddisfazione dopo l’assegnazione del Pallone d’Oro di ieri alla sua stella Cristiano Ronaldo. Per il Real Madrid si tratta del terzo riconoscimento dell’ IFFHS dal 1991, anno in cui fu istituita per la prima volta questa classifica. Le precedenti edizioni in cui il Real occupò la prima posizione, guarda caso coincisero con le ultime due vittorie in Champion’s League, nel 2000 e nel 2002. Completano il podio il Bayern Monaco (2° e vincitore della classifica lo scorso anno) e l’Atletico Madrid di Diego Simeone, l’autentica  rivelazione della scorsa stagione, campione di Spagna e ad un passo dal compiere l’impresa anche in Europa, sconfitta in finale proprio dall’altra squadra della capitale spagnola. Solo 4° il Barcellona di Messi, che paga l’anno senza titoli importanti, mentre la sorpresa è il quinto posto dei colombiani del Nacional Medellin. Fuori dalle prime 10 superpotenze come Chelsea, PSG e Manchester United. E le italiane? Il pessimo stato di salute del nostro calcio, se ce ne fosse bisogno, è confermato dalla classifica IFFHS: la Juventus (che ottenne il riconoscimento di miglior squadra del mondo nel 1993 e nel 1996) fa da portabandiera con il 6° posto, seguita dal Napoli, che si difende con un dignitoso 7° posto in coabitazione con l’Arsenal. Scorrendo la classifica oltre le top 20, troviamo la Fiorentina  che si piazza 22esima,

 mentre la Roma è solamente al 40° posto, penalizzata dal fatto di non aver disputato gare in Europa la stagione scorsa. Al pari dei giallorossi sorprendentemente c’è il Torino, mentre al 56° posto staziona l’Inter, che solamente 4 anni fa  vinceva tale classifica in virtù del “triplete” Mourinhano. Molto più indietro la Lazio 142esima e la grande delusione del 2014: il  Milan infatti è l’ultima delle “big” storiche italiane, con un misero 159° posto. A testimoniare la caduta dei rossoneri c’è anche il fatto, non certo gratificantedi condividere la posizione di classifica con gli sconosciuti paraguaiani del Deportivo Capiatà.

  •   
  •  
  •  
  •