Inter, Moratti: “Con Mancini nuova mentalità”

Pubblicato il autore: TonyR Segui

inter moratti

Cresce l’entusiasmo in casa Inter, dopo la brillante vittoria casalinga sul Genoa per 3-1, che ripropone i nerazzuri di Mancini in corsa per il terzo posto. E cresce soprattutto l’entusiasmo di Massimo Moratti, che elogia il ritorno in panchina di Mancini, in un’intervista alla Gazzetta dello Sport: “Mancini sa trascinare il pubblico. Lui ha cambiato mentalità al gruppo, lo fa giocare bene. Il fatto che abbia in mano tutto l’ambiente dimostra la simpatia con cui ha reagito a quella pallonata involontaria di Andreolli. Rialzandosi e mimando il gesto della sostituzione ha dato l’idea di come lui e la squadra siano in piena sintonia. Allo stadio si respirava proprio un’aria nuova“.

Inter Moratti ritorna la passione. Una passione forse mai sopita da parte del patron della Saras nei confronti dei colori nerazzurri. E ora, sia per l’Inter che per Moratti, tanta voglia di vedere i nuovi acquisti protagonisti sul terreno di gioco: “Bella partita. Si è sentito anche l’effetto dato dai nuovi arrivati. Il cui peso non sarà soltanto psicologico, visto che Podolski lo abbiamo già visto all’opera due volte, mentre Shaqiri ha dimostrato anche nell’ultimo Mondiale quello che è in grado di fare. Sono proprio curioso di vederlo all’opera in nerazzurro“.

Leggi anche:  Juventus, Pirlo: "Andiamo a chiudere il discorso qualificazione"

Poi, una battuta sul mercato e sulla bravura di Roberto Mancini nel convincere i presidenti a fare acquisti: “Ai miei tempi in effetti era molto insistente. Ora penso che la situazione sia un po’ diversa. Anche perché credo che al momento di tornare a Milano abbia fatto chiaro alla dirigenza che per puntare in alto bisognava rinforzare la rosa. Come un anno fa con Hernanes, Thohir ha dimostrato che se serve fare un sacrificio per l’Inter lui non si tira indietro“. E per concludere: “Credo nel terzo posto? Certo. Dobbiamo crederci tutti“. Inter Moratti, amore vero.

  •   
  •  
  •  
  •