Juve: Pogba vuole un altro Scudetto, “L’Inter? Sempre come un derby”

Pubblicato il autore: Matteo Agostini Segui

Pogba intervista
Ai microfoni di Sky Sport Paul Pogba inaugura il suo 2015 con dichiarazioni decise e non prive di qualche piccola autocritica, alla sua squadra e soprattutto a sé stesso. La volontà di migliorarsi e di raggiungere nuovi successi lo spinge a fissare gli obiettivi per il nuovo anno: “Spero di vincere un altro Scudetto, ma dovremo dare tutto e sacrificarci. Io per primo devo riuscire a migliorarmi. So di poter fare meglio e devo farlo senza che nessuno me lo dica. La cosa più importante è essere sempre dei professionisti, solo comportandosi nel modo giusto si riesce a dare il massimo in campo.” Se il campionato resta in un certo senso la priorità della sua Juve, sul fronte europeo Pogba sembra voler confidare in quel salto di qualità tanto atteso dai tifosi, puntando addirittura ad un posto tra le prime quattro: “In Champions dobbiamo puntare a fare meglio di due anni fa (quando la Juve si fermò ai quarti, n.d.r.). Col Borussia saranno gare di grande intensità, dovremo arrivarci al 100%”. In riferimento al passato più recente, il francese non può nascondere il rammarico per la Supercoppa sfuggita: “C’è ancora tanta delusione, ma in quella partita abbiamo commesso degli errori che non devono ripetersi. Meglio dimenticare in fretta e guardare avanti”. L’Inter ormai incombe, e anche se l’avversario non è al momento un candidato per il Tricolore, la sfida con i nerazzurri, oltre che arrivare in un momento della stagione sempre esposto a rischi (due anni fa per esempio il rientro dalle vacanze vide la Sampdoria sorprendere la Juve espugnando addirittura lo Stadium) storicamente si porta dietro una tale rivalità da essere sempre avvertita come uno scontro dal valore assoluto, di là dalle differenze di classifica. Pogba, ormai al terzo anno nell’ambiente bianconero, ne è ben consapevole: “La partita con l’Inter è come un derby, sempre importante e difficile. Lo scorso anno avevamo iniziato battendo la Roma, ora vogliamo ripeterci”.

Leggi anche:  Juventus, il giudice sportivo ha deciso: due giornate a Morata
  •   
  •  
  •  
  •