Juventus, ma quale trequartista, qui ci vuole Falcao!

Pubblicato il autore: Maurizio de Strobel Segui

juventus

Juventus Inter di ieri sera ha messo in evidenza pregi e difetti della squadra bianconera, che vanno ripetendosi tali e quali da circa due mesi. Una partenza bruciante, un primo tempo esaltante e poi il crollo nella ripresa, fisico e mentale. La partita con l’Inter è stata la fotocopia di quella con la Sampdoria: la Juventus va in vantaggio subito, ha diverse occasioni per raddoppiare ma non ci riesce, poi nel secondo tempo subisce un gol (prima Gabbiadini, ora Icardi) e va completamente in bambola, rischiando addirittura di perdere la gara. Come risolvere il problema? Intanto concretizzando di più le occasioni da gol. Sia con la Samp sia con l’Inter, la Juventus nel primo tempo poteva fare due o tre gol, ma non ci è riuscita, lasciando così gli avversari in partita. Nelle ultime sei partite, sono stati ben cinque i pareggi, a fronte di una sola vittoria, contro il derelitto Cagliari di Zeman. E allora? La dirigenza sta concentrando i propri sforzi di mercato sull’acquisto di un difensore (forse Rolando) e di un trequartista (forse Sneijder), ma a nostro parere ciò che serve a questa squadra è un attaccante da area di rigore, uno di quelli che quando la partita si mette male o non si sblocca è capace di inventarsi qualcosa e buttarla dentro. Un nome? Radamel Falcao. Il nome del colombiano è stato più volte accostato alla Juventus e mai come adesso servirebbe. La Juve, infatti, da inizio stagione gioca con due attaccanti fissi (Tevez e Llorente, sempre loro) e uno di riserva (Morata) che ogni tanto entra a partita in corso. Di Giovinco e Coman si sono perse le tracce, per loro fortuna adesso inizia la Coppa Italia e potranno finalmente mettersi in mostra. Falcao alla Juventus servirebbe non “al posto di” qualcuno, ma “insieme a” qualcuno. Lui, Tevez e Llorente potrebbero benissimo giocare insieme, con l’argentino leggermente indietro. Partendo da là, infatti, Tevez potrebbe diventare micidiale, più ancora rispetto a quando è dentro l’area. Questa sarebbe invece la zona di Falcao, pronto a buttare in porta ogni pallone sporco che dovesse passare dalle sue parti, mentre Llorente potrebbe sfruttare i palloni alti. Noi la vediamo così, chissà se Marotta è d’accordo…

  •   
  •  
  •  
  •