Parma: Manenti è il nuovo presidente

Pubblicato il autore: Mattia Emili Segui

parma presidente manenti

PARMA: MANENTI E’ IL NUOVO PRESIDENTE . Dopo il caos dei giorni scorsi, con il passaggio di proprietà del Parma dal petroliere albanese Taci al nuovo gruppo imprenditoriale, di cui era stata tenuta nascosta l’identità, finalmente i tifosi dei ducali hanno nome e cognome del nuovo presidente: si tratta di Giampietro Manenti, amministratore delegato lombardo della Mapi Group, società di servizi con sede legale in Slovenia e nell’orbita del colosso russo Gazprom. Nei giorni scorsi, appena arrivata la notizia della cessione delle quote di maggioranza da parte di Taci, era stato nominato Fiorenzo Alborghetti (direttore delle cartiere Pigna), come manager di riferimento, il quale, insieme al direttore generale Pietro Leonardi, avrebbe avuto il compito di gestire tutte le procedure per la formazione del nuovo CdA. Il Parma si appella, dunque agli imprenditori lombardi per uscire dal tunnel della crisi:  il  neo presidente Manenti dovrà subito, entro il 16 febbraio, versare i circa 15 milioni di euro per i pagamenti degli stipendi arretrati dei tesserati, e delle quote di Iva e Irpef. E’ una vera corsa contro il tempo per i nuovi proprietari, che intanto si sono presentati a Collecchio, al centro sportivo di allenamento del Parma, ed hanno apparentemente rassicurato Donadoni, il quale ieri nella conferenza stampa aveva affermato di “essere stanco della situazione“, ma di credere ancora nella salvezza, qualora si sia stabilizzata la situazione societaria, e di non avere nessuna intenzione di abbandonare la nave che affonda. Intanto, sulla situazione del Parma è intervenuto l’ex presidente Kodra, del gruppo Taci: “Abbiamo trovato una situazione molto diversa da quella che che ci avevano descritto. Non abbiamo in alcun modo tratto un vantaggio economico da questa situazione, anzi, abbiamo speso dei soldi e risparmiato per il bene del Parma in futuro”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: