Risultato Inter Palermo: i nerazzurri risorgono con Guarin e Icardi

Pubblicato il autore: Andrea Sicuro Segui

risultato inter palermo

Prestazione convincente dell’Inter, che batte 3-0 il  Palermo a San Siro nel posticipo della terza giornata di ritorno e interrompe il periodo negativo ritrovando il successo dopo tre partite. Nerazzurri che regolano quindi i rosanero, davvero irriconoscibili questa sera, e salgono a quota 29 in classifica, raggiungendo il Milan e provando a dare un senso ad una stagione balorda, che la vede distante 6 punti dall’ultimo piazzamento utile per l’Europa League (occupato al momento dalla Sampdoria, in attesa di Lazio- Genoa di domani sera).

Mancini schiera l’Inter con il rombo posizionando Shaqiri dietro alle due punte Icardi e Guarin e il debuttante Brozovic dal 1′ nel terzetto di centrocampo che comprende anche Medel e Guarin; Iachini invece si affida a Dybala e Vazquez nel solito 3-5-2 che tante fortune ha regalato alla sua squadra in stagione. Padroni di casa subito pimpanti: è loro la prima occasione del match con Juan Jesus che di testa su punizione impegna Sorrentino. E’ il preludio al gol che arriva al 16′ con Guarin che incorna in rete un calcio d’angolo battuto da Shaqiri. Sulle ali dell’entusiasmo, l’Inter controlla il match sfiorando il raddoppio con Palacio che di testa manda a lato non di molto. Il Palermo ha però la palla del pari intorno alla mezz’ora: Rigoni tutto solo nell’area piccola non trova però la porta. Si va al riposo sull’1-0 per i nerazzurri, che si fanno però preferire. Dopo l’intervallo i rosanero hanno subito un’occasionissima: da una palla persa malamente da Dodò, s’innesca una ripartenza che manda Dybala solo davanti ad Handanovic; il portiere sloveno è bravo a opporsi, sugli sviluppi Jajalo colpisce il palo ma Dybala da un metro a porta completamente sguarnita spara in tribuna. Passato lo spavento, l’Inter riprende a macinare gioco e può imprecare contro la malasorte: prima da un traversone di Guarin Icardi colpisce il palo di testa, poi è Ranocchia da calcio d’angolo a centrare la traversa. Al 65′ arriva il raddoppio nerazzurro: un incontenibile Guarin crossa dalla destra, Icardi controlla in area e scaglia un destro che Sorrentino non può trattenere. Iachini butta dentro anche Belotti mentre Mancini si copre inserendo Campagnaro al posto di Palacio. A 2′ dalla fine c’è il tris dell’Inter: Kovacic manda il solito Guarin sul fondo, il colombiano scodella di nuovo per Icardi che anticipa Gonzalez di testa e batte di nuovo Sorrentino. Nerazzurri che ritrovano la vittoria dopo un mese, rosanero che comunque si possono consolare con l’ottima classifica che li vede ancora avanti alle due milanesi.

  •   
  •  
  •  
  •