Candreva: “Bene gli oriundi. Danno il massimo con l’Italia”

Pubblicato il autore: Marco Ronci Segui

antonio candrevaDopo le recenti polemiche sulla presenza degli oriundi( Eder e Vasquez) nella nazionale italiana di calcio, Antonio Candreva dice la sua davanti i microfoni dei giornalisti, direttamente dal ritiro degli azzurri: “Sono un valore aggiunto per questa nazionale, perché stanno facendo un grandissimo campionato, si sono ambientati bene ed è anche merito nostro che siamo un gruppo che lavora bene e li abbiamo messi nelle condizioni per dimostrare le loro qualità.” Intervistato anche sul ruolo che ricoprirà in nazionale, cioè quello di centrocampista interno e non esterno d’attacco( come nella Lazio), il giocatore romano spiega: “È un ruolo diverso da come gioco nella Lazio, ma che, comunque sia, ho iniziato a giocarci con la Croazia. Ci stiamo preparando come sempre nei minimi dettagli per questa partita importante. Anche nella Lazio faccio tutte e due le fasi, difensiva e offensiva, è un ruolo che a me piace e cerco di ricoprirlo nel migliore dei modi. “. La domanda che, ovviamente, non poteva mancare, oltre quella sugli oriundi, era quella sulla stato di grazia della Lazio, su Pioli e su Lotito, artefici di questo grande periodo di forma della squadra biancoceleste: ” L’obiettivo della Lazio è quello di ritornare in Europa, siamo lì, ce lo meritiamo e vogliamo arrivare fino in fondo, giocandoci le ultime dieci partiteSe Lotito è il mio presidente ideale? Con noi ha un bellissimo rapporto, lo vediamo poco, ha tante cose da fare. In questi anni alla Lazio ha fatto un lavoro enorme, di qualità e ha portato la Lazio a vincere tre trofei e ha fatto un ottimo lavoro.” E su Pioli:” Una persona seria, il merito di questo miglioramento è sicuramente il suo.”

Leggi anche:  Maradona è andato dal "Barba", basta coi moralismi
  •   
  •  
  •  
  •