Lazio, guai per Lotito: ecco la sanzione per le offese a Iodice

Pubblicato il autore: Cristina G. Segui

E’ arrivata come previsto la decisione del Tribunale Federale Nazionale sulle offese rivolte dal presidente della Lazio, Claudio Lotito a Pino Iodice, direttore generale dell’Ischia calcio. Il numero uno della Lazio è stato condannato al pagamento di una multa di 10mila euro e la stessa cifra è stata stabilita anche per la società biancoceleste. La sanzione si riferisce alla telefonata, riportata da diverse testate nazionali, che vide protagonisti Lotito ( presidente della Lazio e co-dirigente della Salernitana) e Iodice, durante la quale il numero uno della Lazio avrebbe “leso pubblicamente la reputazione e l’onorabilità di Pino Iodice”

IL COMUNICATO:

Il Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare presieduto dall’Avv. Sergio Artico ha irrogato la sanzione di 10mila euro di ammenda al presidente della S.S. Lazio Claudio Lotito e un’altra ammenda di 10mila euro alla società. Il presidente della Lazio era stato deferito per ‘avere pubblicamente leso la reputazione e l’onorabilità di Pino Iodice’, direttore generale dell’Ischia Isolaverde, mentre la società era stata deferita a titolo di responsabilità diretta”. L’odierno procedimento disciplinare trae sostanzialmente origine da una notizia pubblicata dal quotidiano il Corriere dello Sport del 14.02.2015 relativamente a una dichiarazione resa ai media dall’ odierno deferito in occasione di una conferenza stampa tenuta a Milano, il giorno precedente, presso la sede della Lega Nazionale Professionisti Serie A e Serie B. In particolare, dalla predetta notizia è emerso che il Sig. Lotito, operando espresso riferimento alla persona del Sig. Pino Iodice, Direttore Sportivo della S.S. Ischia Isolaverde Srl (compagine societaria associata all quanto segue: “Andate a vedere il curriculum di Iodice e guardate di chi parliamo. Porta pure sfiga visto che le squadre per cui ha lavorato sono tutte fallite”La Procura federale ha ritenuto che l’indicata espressione (“porta pure sfiga”) sia stata offensiva in quanto pregiudizievole della onorabilità e della reputazione del Sig. Iodice, per ciò stesso assumendo rilevanza disciplinare e determinando, di conseguenza, l’insorgere di specifiche responsabilità a carico di entrambi i soggetti deferiti.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Svezia, la Nazionale riapre ad Ibrahimovic: "Se vuole tornare, lo dica"