Neto Juventus, cominciano i problemi? I bianconeri pensano al prestito, ma lui dice no

Pubblicato il autore: Federica Sala Segui

Neto Juventus

Neto Juventus: un matrimonio che entra in crisi ancora prima di cominciare?
Secondo le ultime indiscrezioni, il portiere della Fiorentina non sembrerebbe gradire le intenzioni della dirigenza bianconera sul suo futuro: mandarlo in prestito per un paio di stagioni, in attesa di raccogliere l’eredità di Gigi Buffon, che non ha intenzione di cedere i suoi guantoni tanto presto. “Voglio arrivare a 40 anni da numero uno” ha spiegato l’estremo difensore italiano nei giorni scorsi, aggiungendo che il suo obiettivo è quello di arrivare a giocare il Mondiale in Russia nel 2018.
Considerando le intenzioni di Buffon, lo spazio di Neto alla Juventus si riduce notevolmente, e per questo i dirigenti del club torinese avrebbero comunicato al procuratore del portiere brasiliano l’idea del prestito, senza avvantaggiare ovviamente una diretta concorrente dei bianconeri. Si parla quindi di Sampdoria, Genoa o Tottenham, ottime squadre ma sicuramente non di altissimo livello. Aspettando di capire come evolverà la situazione, la Fiorentina resta comunque sull’attenti.
Neto Juventus, ripercorriamo la storia: alla fine del 2014 Neto rifiuta il rinnovo del contratto, in scadenza a giugno 2015, e i rapporti con la dirigenza della Fiorentina si fanno tesi. Neto è alla ricerca di una nuova esperienza, e alle porte c’è la Juventus, con la quale il brasiliano stipula un’intesa quadriennale. La decisione non piace alla Fiorentina, tanto che da gennaio il posto tra i pali viene sempre affidato a Tatarusanu, autore di buone prestazioni fino a che un problema alla schiena gli impedisce di continuare a difendere la porta viola. A febbraio Neto torna così a indossare la maglia da titolare e, a suon di ottime prestazioni, riporta la pace nell’ambiente viola.

Leggi anche:  Dove vedere Atalanta Midtjylland streaming e diretta Tv Champions League

  •   
  •  
  •  
  •