Calcio Femminile – Vince il Brescia ma non è vittoria scudetto

Pubblicato il autore: Guido Baroni Segui

Res Roma – Brescia 0 – 1

Res Roma: Pipitone, Caruso(44’st Ceccarelli), Colini, Fracassi, Cunsolo, Coluccini, Morra, Simonetti, Villani, Ciccotti, Nainggolan(22’st Labate), Nicosia(15’st Gambarotta). All.Melillo.

Brescia: Marchitelli, Nasuti, D’Adda, Karlsson(15’st Boattin), Linari, Rosucci, Cernoia, Alborghetti, Sabatino, Girelli(39’st Zizioli), Bonansea. All.Bertolini.

Marcatori: Girelli(25’st).

Arbitro: Sessa di Civitavecchia.

ROMA Gara decisiva per il Brescia quella giocata ieri in trasferta contro la Res Roma, che si doveva vincere ed è stata vinta per 1 a 0  per sperare di essere Campionesse d’Italia, allungando l’orecchio sul risultato della capolista Verona impegnata  a San Zaccaria, dove ha vinto per 3 a 1 con il tricolore che passa di maglia. La gara a Roma si è giocata con un gran caldo  sul terreno di gioco e  le ragazze di Milena Bertolini che giocano con grinta e determinazione e la voglia di vincere continuando a sperare. La Roma è una bella squadra ben sistemata in campo. Al 12′ Alborghetti calcia sopra la traversa su tiro da dentro l’area. Poco dopo è Sabatino ad arrivare su un bellissimo cross di D’Adda ma Pipitone è super  nel suo intervento sul colpo di testa di Pippo-gol.                                                                                                     Arriva anche il turno di  Cernoia che dal limite area  calcia  all’incrocio, ma ancora una volta è brava Pipitone a salvare la propria porta. L’ultima emozione del primo tempo la regala Simonetti con un bel tiro a spiovere dalla lunga distanza.  A inizio ripresa si rende pericolosa la squadra di casa con Simonetti, che supera  due avversarie, tocca per Nicosia che da buona posizione tira a lato. All’8′ minuto, Girelli su punizione calcia bene e manda il pallone sulla traversa. Poi Sabatino al 13’ ha una grande opportunità, tocca la palla oltre Pipitone, ma arriva Morra a salvare sulla linea. prende la rincorsa e trova una traiettoria splendida che però si infrange sulla traversa.                                                                                     Al 15’ ci riprova ancora Sabatino con una conclusione sul primo palo che viene respinta dal numero uno giallo-rosso. Dopo arriva l’espulsione di Bonansea per proteste, con le leonesse invece di accusare il colpo reagiscono dando intensità al loro gioco e trovano il gol partita  con Girelli che mette la palla nel sette su bel suggerimento di D’Adda. Al 43′ emozione finale  con Boattin che a tu per tu con Pipitone spara sul portiere. Adesso c’è il fischio finale, gioia per la vittoria da parte delle ragazze bresciane, ma un po di lacrime in quanto il Verona con la vittoria a Santa Croce ha tolto a loro un bel sogno. E’ giusto in ogni caso fare i complimenti al Verona che è primo per il campionato fatto e per avere creduto nelle loro forze. Per la squadra del Brescia va detto che ha fatto una buona stagione, che è ancora da terminare, cercando di vincere la Coppa Italia. Si inizia già sabato prossimo al Club Azzurri incontrando il Mozzanica, e anche qui  si vuole continuare a vincere.

 

  •   
  •  
  •  
  •