Dnipro Napoli, la conferenza stampa di Benitez

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

Conferenza stampa Napoli

Rafa Benitez da poco ha terminato insieme a Gonzalo Higuain la conferenza stampa pre Dnipro Napoli, gara valida per l’accesso alla finale di Varsavia del 27 maggio. Le prime domande sono state fatte all’attaccante del Napoli, soprattutto in merito agli episodi di Parma, e l’attaccante azzurro ha voluto glissare, concentrandosi soprattutto sull’importante match di domani sera: “Domani c’è una partita fondamentale per noi, abbiamo la carica giusta, il resto non ci interessa. C’è infatti la concentrazione, e soprattutto la voglia di vincere e riscattarci per raggiungere la finale.” Quindi nessun riferimento di Higuain agli episodi di Parma, che lo porteranno ad una multa di 10.000 Euro. Diverso, invece Rafa Benitez, che dopo un chiarimento dell’addetto stampa del Napoli, a fare domande solo sulla gara di Kiev, ha voluto precisare: “ Sono sorpreso sulla decisione che hanno preso nei miei confronti. La mia era soltanto un’opinione, mi sembra strano, che per 90 minuti nessuno sente uno stadio intero cantare cori contro Napoli e contro il Vesuvio. Ma ora basta voglio parlare della partita”.  Benitez ha fiducia nei suoi ragazzi, e soprattutto verso gli arbitri: “Non si ripeteranno gli stessi errori. Noi pensiamo solo a vincere ed ottenere la finale dopo 26 anni.”  Poi si difende dalle domande dei presenti, che accusano la squadra di non concretizzare le azioni-gol: “Penso che quando si fanno 25 tiri in porta, almeno qualche gol lo facciamo. E non è la prima volta che ci succede. Ma dobbiamo anche stare attenti, a non farci sorprendere come all’andata.”

Benitez inoltre risponde anche ad una domanda per quanto riguarda il suo futuro, e glissa così: “Ho parlato con Aurelio e con la mia famiglia e non abbiamo deciso ancora niente. Ma ora, l’importante è passare, poi vedremo se il futuro dipenderà dall’esito di questa competizione”.

  •   
  •  
  •  
  •