Dopo il riposo, la Samp torna ad allenarsi in vista della sfida con il Parma

Pubblicato il autore: Roberto Minichiello Segui

la Samp torna ad allenarsi

Passato il giorno di riposo concesso da Mihajlovic, la Samp torna ad allenarsi per preparare l’ultima partita della stagione con il Parma, importante per sancire il settimo posto che potrebbe garantire un posto in Europa League. Alla squadra del tecnico blucerchiato manca solo un punto per raggiungere matematicamente il settimo posto, e sul campo superiore del “Mugnaini” di Bogliasco il gruppo ha ripreso la preparazione. Non ha partecipato all’allenamento Mesbah, colpito da influenza, mentre hanno lavorato a parte Obiang e Soriano. Eder, invece, continua il suo iter riabilitativo con palestra, piscina e campo. Il resto del gruppo ha svolto esercitazioni di possesso palla e con partitelle a tema, alla fine hanno svolto una partita a tutto campo. Le notizie di mercato e quelle riguardanti la licenza Uefa tengono banco in casa Sampdoria, ma la squadra deve cercare di tenere alta la concentrazione per raggiungere l’ultimo obiettivo che manca, forse anche per questa ragione che il tecnico serbo ha concesso il giorno di riposo per non stressare troppo la squadra e prepararla al meglio per l’ultima sfida di stagione. Davanti ai propri sostenitori per vincere l’ultima partita e salutare al meglio il proprio pubblico. Quella di domenica potrebbe essere l’ultima partita di Mihajlovic, e anche altri protagonisti potrebbero lasciare la squadra, di sicuro sarà l’ultima partita del portiere argentino Sergio Romero, in scadenza di contratto a giugno.

È Davide Massa di Imperia l’arbitro designato a dirigere Sampdoria-Parma, gara in programma domenica 31 maggio 2015 allo stadio “Luigi Ferraris” di Genova e valida quale 38.a giornata del campionato di Serie A TIM 2014/15. Ad affiancare il fischietto ligure ci penseranno gli assistenti Alessandro Petrella di Termoli e Matteo Passeri di Gubbio; quarto ufficiale sarà Francesco De Luca di Pascara; gli arbitri addizionali saranno Dino Tommasi di Bassano del Grappa e Rosario Abisso di Palermo.

  •   
  •  
  •  
  •