Inchiesta FIFA macchinazione Usa secondo Putin

Pubblicato il autore: Al Rey Segui

Inchiesta FIFA macchinazione Usa secondo Putin
Alla vigilia delle elezioni per il nuovo presidente della FIFA lo scandalo della corruzione ha spaccato in due il mondo. Ieri gli agenti del FBI hanno compiuto una retata nell’albergo svizzero di Baur au Lac e hanno tratto in arresto sette persone. Dopo quello che è successo, il presidente Joseph Benjamin Blatter non può rimanere al suo posto e questa strana coincidenza ha fatto nascere dei sospetti nella confederazione asiatica del calcio (AFC), che ha ribadito la propria fiducia a Blatter già manifestata al congresso di San Paolo nel 2014. Favorevole alla rielezione di Blatter anche il presidente della Federcalcio francese Noel Le Graet, che ha detto: “i nostri rapporti con la FIFA sono di grande qualità”.

La federazione Uefa si è riunita in emergenza ieri a Varsavia e avrebbe deciso di non partecipare al congresso annuale FIFA, tuttavia la decisione definitiva verrà presa domani a Zurigo. Il presidente russo Vladimir Putin ha definito quest’ondata di arresti molto strana e un metodo per gli Stati Uniti di voler estendere il proprio dominio sugli altri stati. “Sono funzionari internazionali, non sono cittadini americani. Se qualche cosa è avvenuto, ha avuto luogo non sul territorio degli Usa. Se una persona è colpevole o meno bisogna provarlo in aula. Solo dopo si può dirlo, sempre ammesso che gli Usa abbiano qualche diritto all’estradizione di queste persone”.

Secondo il presidente russo gli Stati Uniti pur di raggiungere il loro scopo userebbero metodi illegali per perseguire le persone. “Il fatto che questo accada alla vigilia delle elezioni del presidente della FIFA, mi fa automaticamente sorgere tali pensieri”, ha aggiunto Putin.
Intanto Sepp Blatter ha annullato tutti gli impegni pubblici e domani si conoscerà la decisione di Carlo Tavecchio in merito alla questione.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: