Incredibile sorpresa sul caso Genoa, l’avvocato non si presenta e salta l’udienza

Pubblicato il autore: Roberto Minichiello Segui

caso Genoa

Incredibile sorpresa avvenuta questa mattina presso l’Organo Arbitrale sulle Licenze Uefa, che doveva pronunciarsi sul caso Genoa, l’avvocato arbitro insignito dal club ligure, Carlo Bottari non si è presentato per motivi familiari facendo spostare la seduta. L’udienza doveva tenersi alle 11:30 del mattino, già anticipata proprio per i problemi dell’avvocato che in un’email ha avvisato che non si sarebbe presentato neanche per il giorno successivo. “Una situazione inaudita – è stato il commento di Franco Frattini presidente del Collegio -, è la prima volta che accade una situazione del genere. Il collegio non si può costituire e non si può decidere in quanto l’arbitro designato dalla parte ricorrente, invitato da me a dare la disponibilità o per l’intera giornata di oggi o di domani ha negato questa disponibilità. Questa situazione inaudita impedisce al collegio arbitrale di riunirsi in forma formale e assumere una decisione pur sapendo che la Uefa ha esplicitamente richiesto alle federazioni nazionali che tutti i procedimenti relativi alle licenze siano conclusi entro il 29 maggio, in quanto la data del 31 maggio cade di domenica. È una regola vincolante con cui la Uefa impone la chiusura di tutti i procedimenti.”
Il Genoa non ha chiamato nessun sostituto, ma ha tempo fino al 29 maggio, termine ultimo che servirà alla Federazione di poter scegliere i propri rappresentanti per le prossime competizioni europee. Se dovesse venir meno questa possibilità il Genoa butta all’aria l’unica possibilità che ha per poter partecipare all’Europa League, in quanto in caso di altra assenza da parte dell’arbitro della società rossoblu, il Collegio trarrà le proprie conclusioni in ordine al passato in giudicato alla sentenza impugnata, cioè a quello che già l’Uefa ha stabilito per il Genoa: l’esclusione.

Non si capisce la scelta della società rossoblu, anche dopo le parole dei tesserati nei giorni scorsi i quali credevano alla possibilità di poter vincere il ricorso e di partecipare, come il campo ha decretato, alla prossima Europa League.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: