Interviste blucerchiate postgara Sampdoria Lazio. Viviano, Mihajlovic e Ferrero: “Vinciamo le prossime due e prendiamoci l’Europa”

Pubblicato il autore: Carmine Errico Segui

interviste postgara blucerchiati sampdoria lazio

Dopo il big match Sampdoria e Lazio di stasera, gara di fondamentale importanza per la lotta alla Champions ed Europa League, alcuni dirigenti e calciatori delle squadra blucerchiati hanno raccontato ai cronisti presenti allo stadio le proprie impressioni sul match disputato. Queste le parole dei giocatore della Sampdoria rilasciate nelle interviste postgara Sampdoria Lazio.

FERRERO A SKY

Arbitraggio?
Sono tre volte di fila che l’arbitro sbaglia. Non sono uno che grida ma tre volte di fila…  Non voglio fare polemiche, mi piacerebbe avere un calcio più sereno e meno strillato.

Europa League?
Non è cambiato nulla. Nessuno ci ha mai regalato nulla, le cose facili non ci piacciono, abbiamo complicato tutto ma andremo in Europa con le nostre forze

Le piace Sarri come allenatore?
A me piace solo mia moglie…

VIVIANO A SKY

Perché non hai protestato sul gol?
Non ha senso farlo. Il fallo c’era ma l’arbitro ha detto di no. Io non sapevo chi fosse a trattenermi, io pensavo alla palla non so chi mi trattiene, mi sento trattenuto ma non so chi poteva essere. Mi spiace molto, non abbiamo mai parlato degli arbitro ma nelle ultime tre gare errori arbitrali hanno deciso le partite. Ma non abbiamo perso per questo, abbiamo perso perché abbiamo sbagliato troppo

La vittoria della Juventus contro l’Inter ha reso meno amare questa sconfitta?
Avessimo vinto, avremmo avuto un paese in Europa. Ora vinciamo le prossime due e prendiamoci l’Europa

MIHAJLOVIC ALLA RAI

Non possiamo ogni partita creare 5-6 occasioni per fare un gol. Non puoi permetterti questi errori perché le grandi squadre ti puniscono e perdi. E’ stata una bella partita, sugli episodi non siamo stati fortunati e alla fine abbiamo perso. Adesso proveremo a vincere le restanti due. Non guardo gli altri, guardo la mia squadra. Sono arrabbiato e dispiaciuto per i gol sbagliati. Se ne avessimo fatto almeno uno sono convinto che non avremo perso. Boskov? Per me è stato come un secondo padre, vi ringrazio per esservi ricordati del suo compleanno. Se avessimo vinto la mia dedica sarebbe stata sicuramente per lui. Futuro? E’ la prossima partita con l’Empoli e poi con il Parma.”.

MIHAJLOVIC A SKY

Cosa è successo?
Quando si perde succede sempre qualcosa, era meglio vincere o almeno non perdere. Ovviamente non possiamo avere ogni partita cinque o sei occasioni e fare un gol, oggi abbiamo avuto tre occasioni e non abbiamo segnato. Ora dobbiamo concentrarci su Empoli e Parma e poi vediamo.

Una partita che la farà dormire bene?
Stanotte spero di dormire bene, bisogna subito recuperare e non pensare a quello che si è sbagliato. Se almeno avessimo fatto un gol, non dico che potevamo vincere, ma credo che non perdevamo. Ci dispiace a tutti, ma da quando riprendiamo ci concentriamo per i prossimi centottanta minuti. Noi ci meritiamo l’Europa League, sarebbe un peccato non andarci, dipende ancora tutto da noi, speriamo e fare di tutto per vincere le ultime due partite.

Bergessio, Okaka e Muriel sono stati poco pericolosi?
Io volevo che pressassero i loro tre difensori per incominciare bene le azioni, mettere un peso avanti per cercare di trovare subito il gol. Dopo il gol abbiamo cercato di cambiare e di renderci pericolosi ma non ci siamo riusciti. Non solo sull’ultimo passaggio abbiamo passato, anche su altri, c’erano gli spazi per passare, c’era la difesa alta ma non ci siamo riusciti. Okaka come sta? Ci sta la flessione e il calo di forma, oggi quando è entrato ha fatto abbastanza bene, ora abbiamo bisogno di tutti. Vedrò chi far giocare domenica prossima e cercheremo di vincerla.

  •   
  •  
  •  
  •