Le pagelle di Roma-Genoa: bene Florenzi, Ibarbo e Nainggolan. Male Gervinho

Pubblicato il autore: Simone Meloni Segui

Florenzi

La Roma batte il Genoa e, in attesa della gara tra Atalanta e Lazio, si porta al secondo posto da sola. Buona prestazione complessiva degli uomini di Garcia. Nainggolan, Ibarbo e Florenzi i migliori. Flop della giornata Gervinho, ancora una volta avulso dal gioco.

De Sanctis 6, ordinaria amministrazione per l’estremo difensore romanista. Risponde presente nelle rare volte in cui viene chiamato in causa.

Florenzi 7,5, dopo un fase centrale di stagione in cui sembrava regredito fisicamente, ha ritrovato ritmo e corsa. Bissa il gran gol di Sassuolo con una rete altrettanto bella. Assolutamente determinante.

Manolas 6,5, forse il migliore della difesa. Ordinato e propositivo.

Astori 6, l’importnate era limitare i danni, e il compito è riuscito alla perfezione.

Torosidis 6, buona prestazione in fase di contenimento, un paio di progressioni importanti, di cui una contestatissima per un presunto fallo da rigore subito in area genoana.

Nainggolan 7, in linea con l’ottimo trend mostrato in questa stagione. Ruba palloni, ragiona, opera in fase di regia e prova la via del gol da fuori area.

De Rossi 6, da qualche giornata sembra aver ritrovato un pochino la condizione, sia fisica che mentale. Dopo tempo immemore oggi ha riprovato il tiro da fuori, chiaro segnale che si sente più tranquillo.

Pjanic 6,5, ragiona e smista palloni con lucidità. In ripresa anche lui dopo qualche mese contrassegnato da prestazioni nervoso ed evanescenti (71’Mapou, sv)

Gervinho 4,5, il peggiore in campo. Come da qualche mese a questa parte. Crticabile la scelta di Garcia di mandarlo ugualmente in campo. Non supera mai l’uomo e, al contrario di quanto ci aveva abituato, rallenta il gioco in fase offensiva facilitando il compito della difesa genoana.

Doumbia 6,5, sicuramente non strappa l’occhio, ma rispetto alle prime uscite offre tanta sostanza e soprattutto segna. E questo nel calcio basta per mettere la parola fine a qualsiasi polemica. (59’ Iturbe, 5,5, poco tempo a disposizione ma sfruttato sicuramente non bene. L’argentino evidenzia i limiti che ne hanno caratterizzato lo scarso rendimento sinora: poca lucidità e difficoltà assoluta nel saltare l’uomo e inventare gioco)

Ibarbo 6,5, grande prova dal punto di vista fisico e della generosità. Nella ripresa arretra spesso in difesa per agiutare i compagni e far ripartire la manovra. (86’ Cholevas sv)

Garcia 6, squadra che vince non si cambia. Sembra capirlo anche il tecnico romanista dopo il successo di Reggio Emilia contro il Sassuolo. Mezzo voto in meno per l’ostinazione nello schierare un Gervinho impresentabile.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,