“Padroni del nostro destino”, Mihajlovic lancia la volata finale

Pubblicato il autore: Roberto Minichiello Segui

Mihajlovic lancia la volata finale

Il nostro campionato comincia domani,” ecco le parole del mister blucerchiato, nella consueta conferenza stampa che precede la partenza per Udine; Mihajlovic lancia la volata finale avvertendo avversari, giocatori, e tifosi che la Sampdoria è padrona del proprio destino. “Abbiamo 4 partite davanti e ancora un po’ di vantaggio, – prosegue il tecnico serbo –  Veniamo da un periodo storto, ma meritavamo molto di più. Ci sta un momento no in un campionato intero, ce l’ha ogni squadra. Il nostro è arrivato magari nel momento peggiore, a fine stagione. Ma siamo stati anche fortunati perché i nostri avversari non ne hanno approfittato a fondo. Siamo ancora davanti, ho molta fiducia perché la prestazione c’è quasi sempre stata: la squadra è viva e i dati lo dimostrano, non è un problema fisico ma forse più mentale. Guardiamo avanti e facciamo un ultimo sforzo, dobbiamo continuare a crederci e pensare positivo.”
Problema mentale, ecco perché Mihajlovic ha voluto concedere un giorno di riposo ai ragazzi, in modo che potessero ricaricarsi soprattutto di testa, come confermato anche dal capitano Angelo Palombo: “Questo giorno libero ci ha fatto bene, è stato un campionato molto dispendioso soprattutto sul piano mentale. Ora c’è da ripagare questa fiducia sul campo”.
La partita di Udine, avrà molti assenti nelle file blucerchiate, tra squalificati e infortunati, la formazione sarà rimaneggiata: “Abbiamo tre infortunati, ma ho già pensato con chi sostituirli. Il gol mancante? L’infortunio di Eder ci ha tolto qualcosa in fase offensiva, ma ora è venuto il momento delle punte: i miei giocatori di maggiore qualità devono dare una mano alla squadra e segnare. Muriel? Il ritorno a Udine lo deve spronare a far vedere il suo valore.”
Contro l’Udinese i ragazzi si giocano una buona parte di qualificazione europea, soprattutto per mettersi alle spalle il difficile periodo che sta passando la squadra, e Palombo prova a spronare i suoi compagni: “È una partita fondamentale, in queste ultime 4 gare dobbiamo fare più punti possibili senza guardare le altre. Dobbiamo concentrarci solo su noi stessi.”

  •   
  •  
  •  
  •