Risultati Semifinale andata Europa League: Delusione Napoli, è solo 1 a 1 contro il Dnipro

Pubblicato il autore: Francesco Pugliese Segui

HiguainDnipro

NAPOLI – Semifinale di andata di Europa League ostica per il Napoli, che contro i Dnipro deve aguzzare l’ingegno per combattere la difesa ad oltranza organizzata da Markevyč.

Insigne dimostra di essere in palla e all’ottavo minuto mette i brividi a Boyko con un collo piede che quasi si infila al sette. Passano due minuti e Higuain manca per questioni di millimetri la deviazione di tacco su assist di Callejon che lo avrebbe definitivamente consacrato nel tempio che celebrò Diego. Gli azzurri sentono l’impareggiabile sostegno dei propri tifosi e attaccano a spron battuto, ma gli ucraini si chiudono in difesa e con mestiere cercano di rallentare i ritmi di gioco avversari. Con nove undicesimi dietro il proprio centrocampo, Kalinic attente eventuali rinvii per poi imbeccare il mobilissimo Konoplyanka, tutti gli altri hanno il solo compito di pressare e rilanciare come se non vi fosse domani. La prima frazione volge al termine senza che gli azzurri riescano a scardinare il bunker ospite. La ripresa si apre nel segno di un primo tempo grintoso, ma questa volta alla prima occasione i partenopei passano grazie alla perentoria capocciata di David Lopez servito al bacio dall’angolo battuto da Insigne. Gli azzurri sentono l’odore del sangue e nel giro di due minuti sfiorano il raddoppio prima con Higuain e poi con Britos. Il Dnipro barcolla, ma è tenuto in piedi da un Boyko bravissimo, come al 77’ sul mezzo lob di Higuain. All’ottantesimo arriva l’impensabile doccia fredda per i padroni di casa. Alla prima offensiva il Dnipro pareggia grazie all’inserimento di Seleznyov: cross dalla destra, pallone che taglia l’area di rigore e il neo entrato buca Andujar in fuorigioco di almeno un metro. Inutili le proteste azzurre, è 1-1 che tiene fino all’ultimo minuto per via del catenaccio a oltranza ucraino.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,