Inter Chievo 0-0: i nerazzurri non sfondano

Pubblicato il autore: Andrea Sicuro Segui

inter chievo

L’Inter non sfrutta appieno i passi falsi di Sampdoria e Genoa e si fa bloccare sullo 0-0 in casa dal Chievo già salvo aritmeticamente che conferma il suo buon momento di forma. In chiave Europa League rischiano di essere due punti pesantissimi quelli lasciati a San Siro dopo una prestazione scialba e senza mordente con gli ospiti che nella ripresa salgono in cattedra e sfiorano più volte il colpaccio. Una traversa e tre grandi parate di Handanovic evitano la sconfitta anche se alla fine i nerazzurri escono comunque tra i fischi del proprio pubblico. Il sesto posto (ultimo disponibile per l’Europa) dista sempre due punti ma con un calendario che nell’immediato non sorride agli uomini di Mancini: prima la Lazio all’Olimpico, poi la Juve a San Siro. Netto passo indietro dopo due vittorie di fila mentre la squadra di Maran può sorridere per il punto strameritato che impreziosisce l’ennesima salvezza tranquilla dei veronesi.

Leggi anche:  Bologna, stavolta Arnautovic è davvero vicino

INTER CHIEVO PRIMO TEMPO: Mancini ritrova Ranocchia e Juan Jesus che hanno scontato i loro turni di squalifica e conferma Hernanes trequartista dietro il duo Icardi- Palacio. Maran concede una chance a Christiansen in mezzo al campo affianco a Radovanovic; in difesa fuori Zukanovic e dentro Schelotto, in avanti il tandem Meggiorini- Paloschi. Assedio dell’Inter fin dal primo minuto ma il muro del Chievo tiene: la palla gol migliore al 19′ con Icardi che di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo colpisce il palo. Per il resto, nerazzurri troppo prevedibili e clivensi che si difendono con ordine, senza faticare più di tanto. Si va all’intervallo sullo 0-0.

INTER CHIEVO SECONDO TEMPO: Le cose non cambiano più di tanto nella ripresa neanche con i cambi dalla panchina. Schelotto rischia l’autogol nel tentativo di anticipare Palacio in area, poi entra Podolski al posto di Brozovic con l’Inter che passa al 4-2-3-1. A questo punto è il Chievo che si fa vedere in avanti: Izco calcia da fuori e trova la respinta di Handanovic, sulla ribattuta Meggiorini spara alto; lo stesso attaccante prova la conclusione dalla distanza costringendo il portiere sloveno a distendersi. Mancini si gioca la carta Shaqiri per Hernanes ma sono ancora i clivensi ad avere una grandissima occasione: Paloschi viene liberato in area solo davanti ad Handanovic che però lo mura, poi sugli sviluppi calcia alto. Dentro anche Kovacic al posto di Palacio ma i nerazzurri non vanno oltre un paio di tiri dalla distanza di Podolski e Shaqiri. Nel finale ancora il Chievo sugli scudi: a 5′ dalla fine un sinistro di Biraghi si stampa sulla traversa; in pieno recupero ancora Paloschi che si presenta solo davanti ad Handanovic ma ancora lo sloveno reattivo. Finisce 0-0 e il Meazza non gradisce: ennesima occasione sprecata in una stagione negativa.

Leggi anche:  Dove vedere Torino-Bochum, streaming e diretta tv amichevole 24 luglio 2021

INTER CHIEVO: IL TABELLINO

INTER (4-3-1-2): Handanovic, D’Ambrosio, Ranocchia, Vidic, Juan Jesus, Brozovic  (53′ Podolski), Medel, Guarin, Hernanes (64′ Shaqiri), Icardi, Palacio (77′ Kovacic). All. Mancini. A disp.: Carrizo, Nagatomo, Santon, Felipe, Obi, Gnoukouri, Dimarco, Bonazzoli, Puscas.

CHIEVO (4-4-2): Bizzarri, Schelotto, Dainelli (60′ Sardo), Cesar, Frey (8′ Biraghi), Izco, Radovanovic, Christiansen, Hetemaj (57′ Gamberini), Paloschi, Meggiorini. All. Maran. A disp.: Bardi, Seculin, Vajushi, Cofie, Fetfazidis, Birsa, Botta, Pozzi, Pellissier.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,