Risultato Perugia-Pescara, gli abruzzesi conquistano la semifinale in rimonta (foto e tabellino)

Pubblicato il autore: Simone Meloni Segui

Un Pescara arcigno, quadrato e concreto espugna a sorpresa il Curi di Perugia e conquista le semifinali playoff dove affronterà, già venerdì prossimo, il Vicenza all’Adriatico. Gara maschia e spigolosa, che nella prima frazione di gioco riserva ben poche emozioni in fase di avvio. Bisogna infatti attendere il 30′ per annotare a taccuino il primo sussulto del match, si tratta del colpo di testa con cui il pescarese Melchiorri coglie la traversa. Nonostante si giochi su un sostanziale equilibrio gli uomini di Oddo danno la sensazione di avere una maggiore lucidità mentale, al totale opposto di quanto si era visto nella gara di campionato che, qualche settimana fa, umbri ed abruzzesi avevano pareggiato 2-2. Il Perugia fatica a costruire una manovra fluida, ed al 43′ è ancora Melchiorri a rendersi pericoloso, scendendo sulla destra, penetrando in area ed impensierendo Koprivec con un mancino che termina però al lato. Si va così negli spogliatoi a reti inviolate.

Se nei primi 45′ i ritmi si era spesso creato un clima soporifero, nella ripresa la musica cambia. Paradossalmente è il Perugia a partire forte trovando il vantaggio con Goldaniga che fa secco l’estremo difensore abruzzese con un colpo di testa. E’ una rete che dovrebbe galvanizzare il Grifo, ma in realtà caccia fuori tutta la rabbia del Delfino. I biancazzurri si riversano in avanti e dopo soli 5′ trovano il pari con Politano, che scaglia un destro dall’ingresso dell’aria su cui il portiere umbro non è propriamente perfetto. Gli uomini di Camplone entrano nel pallone, al cospetto di un Pescara con la bava alla bocca. Gli ospiti annusano l’odore della vittoria e mettono sotto scacco l’area perugina. Al 28′ l’episodio chiave, Fossati mette a terra un avversario nella propria area, per il direttore di gara è calcio di rigore. Dal dischetto va Bjarnason e non sbaglia. Gli ultimi 20′ si caratterizzano per una serie di tentati assalti del Perugia che, però, stanco e con poche idee, non riesce nell’impresa di portare il match ai supplementari. Finisce con il Pescara in semifinale e gli applausi decisi di un Curi che ringrazia i propri ragazzi per una stagione comunque più che positiva.

PERUGIA-PESCARA 1-2

MARCATORI 7’st Goldaniga (PG), 16’st Politano (PES). 28’st rig.Bjarnason (PES)

PERUGIA Koprivec, Faraoni, Goldaniga, Verre, Falcinelli, Crescenzi, Rizzo (35’st Lanzafame), Fossati, Giacomazzi (33’st Ayres), Mantovani, Ardemagni PANCHINA Provedel, Nielsen, Hegazi, Taddei, Ayres, Fazzi, Comotto, Parigini, Lanzafame ALLENATORE Camplone

PESCARA Fiorlli, Pucino, Fornasier, Politano (35’stAbecasis), Bjarnason, Melchiorri, Zampano (43′ Zuparic), Salamon, Pasquato, Memushaj (10’st Brugman Duarte), Torreira di Pasci PANCHINA Aldegani, Caprari, Zuparic, Pettinari, Selasi, Lazzari, Sansovini ALLENATORE Oddo

  •   
  •  
  •  
  •