Croazia Italia 1-1: Candreva risponde a Mandzukic

Pubblicato il autore: Andrea Sicuro Segui

croazia italia

CROAZIA ITALIA: LA SINTESI Croazia e Italia pareggiano 1-1 a Spalato nel match di qualificazione ai Campionati Europei, in programma l’anno prossimo in Francia. Passo avanti decisivo per entrambe le squadre in ottica qualificazione: i croati rimangono in testa di due lunghezze sugli azzurri che tengono a distanza la Norvegia terza (bloccata sullo 0-0 in casa dall’Azerbaigian). Prestazione convincente della Nazionale rispetto alla gara di andata nella quale era parsa evidente la differenza rispetto alla selezione di Niko Kovac; stavolta invece la squadra di Conte gioca bene, spreca e va vicina più volte al gol vittoria in un clima surreale, per via delle porte chiuse dopo le intemperanze dei tifosi croati nella partita di Milano.

CROAZIA ITALIA: RISULTATO PRIMO TEMPO Italia che si presenta con il 4-3-3 con El Shaarawy e Candreva a supportare ai lati Pellé; la Croazia risponde con il 4-2-3-1 ed il trio Perisic- Kovacic- Olic dietro l’unica punta Mandzukic. All’ 8′ la gara vive il primo momento di svolta: Astori entra in ritardo su Srna e l’arbitro Atkinson non può far altro che fischiare il rigore; dal dischetto si presenta Mandzukic che però si fa ipnotizzare da Buffon. Passano 4′ e succede di tutto: El Shaarawy mette dentro da due passi su un traversone da destra ma il guardalinee alza la bandierina per un fuorigioco che non c’è; quattro azzurri si fermano a protestare mentre gli avversari riprendono a giocare e sulla ripartenza Mandzukic insacca davanti a Buffon per il vantaggio della Croazia al 12′. L’Italia ha il merito di riprendere a giocare come se niente fosse e, dopo un gol clamorosamente fallito da El Shaarawy, trova il pareggio al 36′: sugli sviluppi di un calcio di punizione Mandzukic tocca di mano e l’arbitro inglese fischia il penalty stavolta a favore degli azzurri; Candreva, già a segno all’andata, trasforma con il cucchiaio beffando Subasic. Si va quindi al riposo sull’1-1

Leggi anche:  Lega Pro: il Mantova trova la prima vittoria in campionato ai danni del Piacenza

CROAZIA ITALIA: RISULTATO SECONDO TEMPO Buffon si deve arrendere per infortunio, dentro Sirigu al suo posto; cambio anche per Kovac che inserisce Rebic al posto di Olic. Il copione non cambia nella ripresa: a fare la partita sono sempre gli azzurri mentre i croati agiscono di rimessa. Parolo tutto solo a centro area calcia debole e facilita l’intervento di Subasic, l’unico sussulto dei padroni di casa è una conclusione di Perisic dalla distanza che termina di poco fuori. Nel finale Srna si fa cacciare per doppia ammonizione ma non succede più nulla: Italia e Croazia si dividono la posta in palio e viaggiano a braccetto verso l’Europeo. Prossimo impegno ufficiale per gli azzurri il 3 settembre a Firenze quando arriverà Malta.

  •   
  •  
  •  
  •