Figuraccia Nedved: gli fanno un tunnel e lui scalcia l’avversario. Era una partita di beneficenza

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

blogdicultura_8a668e64ca1cf7789732a55d7d1c0e79-640x357Evidentemente, non si è campioni per sempre. Brutto episodio quello al quale hanno assistito questa sera gli spettatori dello Juventus Stadium.  E dire che era una serata speciale. Si disputava la 24ª edizione della “Partita del Cuore”. La sfida era tra la Nazionale Cantanti e i Campioni per la Ricerca a favore della Fondazione Telethon. In campo anche campioni del calibro di Del Piero. Volti distesi e tanti sorrisi, vista l’occasione e il motivo conduttore della serata. Con tanti bambini sugli spalti e grande voglia di divertirsi. Ma evidentemente non tutti devono averla pensata così. Soprattutto Pavel Nedved, ex calciatore e ora dirigente della Juventus, il quale, dopo aver “subìto” un tunnel dal rapper  Moreno, ha platealmente sgambettato il suo “avversario”. Il gesto antisportivo di Nedved, assolutamente fuori luogo e del tutto inusuale in partite di beneficenza come queste, è stato fortemente criticato da molti giocatori in campo, i quali hanno rincorso l’arbitro Rosetti per chiedergli di prendere provvedimenti nei confronti dello stesso Nedved. Tra i più decisi proprio lo juventino Ramazzotti, Barbarossa ed Enrico Ruggeri. Quest’ultimo ha poi commentato: “Questa è una partita di solidarietà e lo stesso spirito dovrebbe esserci in campo. Davvero non si capisce come un giocatore del calibro di Nedved possa aver fatto una cosa così. Se si è campioni, lo si è per sempre”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: