Inter forza quattro

Pubblicato il autore: Piero Giannoni Segui

indexLA BANDA MANCINI SOFFRE MA CON L’EMPOLI FINISCE 4-3, ICARDI CAPOCANNONIERE
Nell’ultima giornata di Serie A si affrontano, allo stadio Giuseppe Meazza in San Siro, Inter-Empoli. La squadra nerazzurra vuole cercare di chiudere nel migliore dei modi una travagliata stagione davanti al pubblico di casa mentre, la formazione empolese forte di una salvezza già raggiunta, vuole comunque confermare il buon calcio espresso durante questo campionato.
Mancini opta per una difesa a quattro con Juan Jesus, Felipe, Ranocchia e Nagatomo centrocampo con Brozovic, Medel e Kovacic con Hernanes a supporto del duo argentino Palacio e Icardi, formazione speculare per Sarri che si affida alla coppia Pucciarelli , Michelidze.
Prima frazione giocata a ritmi elevati ma con poche emozioni,complici i molti errori in fase di disimpegno di entrambe le squadre; unica occasione tiro di Icardi su conclusione rimpallata di Hernanes, entrambi gli allenatori effettuano una sostituzione per infortunio fuori Felipe per Santon nell’Inter mentre, l’Empoli perde Saponara e dentro Verdi.
Primo tempo concluso a reti inviolate con le due compagini che faticano a calciare in porta.
Nella seconda fase di gioco è tutta un’altra musica, minuto 49 Kovacic va in percussione in mezzo al campo ,serve in profondità Icardi bravo ad anticipare Bassi e servire Palacio che ,a porta vuota, non sbaglia ed è 1-0. I nerazzurri prendono coraggio e passano ancora quattro minuti più tardi, altro lancio di Kovacic, sul quale si fa trovare prontissimo Icardi che ,davanti a Bassi, conclude con un preciso destro all’angolino ed è 2-0.
Ma l’Empoli non ci sta e reagisce, minuto 64 bello lo spunto di Croce in dribbling dalla sinistra, il suo cross rimpallato coglie di sorpresa la difesa nerazzurra, con Levan Michelidze, bravo ad infilare alle spalle di Handanovic.
Al minuto 67 arriva il pareggio dell’Empoli, assist di Verdi per Manuel Pucciarelli, che in diagonale di destro insacca.
Trascorre pochissimo tempo,ed arriva il terzo gol interista con Brozovic, abile a calciare rasoterra di sinistro, dopo aver raccolto un cross deviato di Santon.
Al settantasettesimo i nerazzurri calano il poker, discesa dalla sinistra di Palacio,palla dentro di Hernanes per Icardi, e l’argentino segna il suo gol numero 22 (capocannoniere in coabitazione con Toni )
Partita infinita, all’88’è nuovamente l’Empoli ad accorciare le distanze con Levan Michelidze che raccoglie il passaggio di Pucciarelli e trafigge il portiere nerazzurro con un gran tiro di sinistro sul primo palo.
Finisce dunque con un ottavo posto, ed una vittoria sofferta il campionato dei nerazzurri a quota 55 punti.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: